Domenica, 15 Settembre 2019

    Discariche abusive a Manduria: scattano sequestri e denunce

    Due discariche abusive sono state scoperte dai Carabinieri di Manduria. Nel primo caso è stata localizzata a San Pietro in Bevagna un’area di 3000 metri quadri , utilizzata come parcheggio, che aveva al suo interno rifiuti speciali come inerti da demolizione, materiale plastico vario, pneumatici usurati, lastre in eternit, bidoni contenenti solventi e pitture, sanitari e mobili vari. L’area in questione è stata sequestrata e i militari hanno allertato le autorità competenti per procedere alla bonifica.

    Nel secondo controllo, in una cava dismessa, sono stati rinvenuti rifiuti pericolosi composti da inerti da demolizione, materiale plastico di vario genere, pneumatici usurati e onduline in amianto. I Carabinieri sono risaliti a quattro fratelli che gestivano questo sito, i quali sono quindi stati denunciati in stato di libertà. Il terreno posto sotto sequestro era di circa ventimila metri quadri.

    Vota questo articolo
    (0 Voti)
    © 2014 associazione CronacheTarantine. Tutti i diritti sono riservati