Giovedì, 27 Giugno 2019

    Casa a luci rosse in pieno centro, tutti i dettagli In evidenza

     

    L'annuncio era su internet, su un sito web che proponeva prestazioni sessuali, con l’indicazione di una serie di numeri di telefono collegati alle foto di alcune ragazze. Chi chiamava otteneva un incontro in appartamento di uno stabile ubicato nel centro di Taranto.


    Lo hanno scoperto i poliziotti della squadra mobile dopo aver fermato un giovane che usciva dallo stabile. Così, fingendosi clienti, gli agenti hanno contattato l’utenza telefonica ed hanno preso un appuntamento. Seguendo le indicazioni fornite telefonicamente, i poliziotti sono entrati nel condominio e sono stati ricevuti da una donna sudamericana in abiti succinti che era ad attenderli sulla porta dell’appartamento sito al primo.

    Le due stanze della casa, arredata con luci soffuse, non hanno lasciato nessun dubbio sull’attività svolta dalla donna che è stata quindi accompagnata negli uffici della Questura per ulteriori accertamenti e per la sottoposizione al fotosegnalamento. Si è quindi appreso che la stessa aveva ottenuto le chiavi della casa dietro il corrispettivo di 400 euro per la locazione settimanale. A darle in fitto la casa era stato il coniuge della proprietaria. Al termine delle verifiche, la Squadra Mobile ha posto sotto sequestro preventivo l’appartamento e deferito all’autorità giudiziaria i due coniugi.

    Vota questo articolo
    (0 Voti)
    banner_igenia.jpg
    engineering.jpg
    © 2014 associazione CronacheTarantine. Tutti i diritti sono riservati