Giovedì, 16 Settembre 2021

    Avetrana, un’estate all’insegna della cultura, musica e talk dedicati all’attualità

    Il Comune di Avetrana è prossimo al voto. L’amministrazione, attualmente guidata dal primo cittadino Antonio Minò, in questi cinque anni ha rilanciato il paese. Francesco Saracino, l’assessore all’Urbanistica e l’Ambiente, commenta: «Ho la sensazione che il Comune abbia ereditato una situazione discontinua, pertanto ci stiamo impegnando per garantire una solida programmazione, in grado di offrire una continuità».

    Abbiamo intervistato il dottor Francesco Saracino e Claudia Scredo, l’assessore alla cultura.

    Dottor Saracino, cosa avviene in paese?
    «Abbiamo operato nella messa in sicurezza delle scuole, per l’efficientamento energico e l’adeguamento sismico, poi abbiamo istituito l’intero impianto elettrico per la pubblica illuminazione e abbiamo operato sul rifacimento del manto stradale. Ci siamo dedicati ai vari piani come l’eliminazione delle barriere architettoniche e la mobilità sostenibile. Inoltre, abbiamo rifatto Piazza Parlatano, dove prima c’era solo un parcheggio di sabbia e lo storico palazzo, poi abbattuto. Stiamo cercando di realizzare una piccola pista ciclabile pedonale che possa ricongiungere le zone lontane dal centro abitato, in tutta sicurezza. Anche se in netto ritardo rispetto gli altri comuni, nel 2018 abbiamo istituito la raccolta differenziata e il CCR (Centro di Raccolta Comunale) che nel 2020 ha riscosso il 74% circa, di fatti siamo stati gratificati dalla Regione Puglia, su scala nazionale elaborata da Legambiente, con il premio “Rifiuti Free”».

    Dott.ssa Scredo, com’è ripartita l’estate?
    «Il nostro Comune dev’essere un attrattore turistico anche al di là della bella stagione. Siamo coscienti che puntare alle ricchezze culturali e territoriali ci potrà ripagare. “E.. state in Avetrana” è un cartellone variegato, con diversi appuntamenti dedicati alla cultura, alla lettura, alla musica, ai seminari e talk come “Tutela del nostro Territorio” di attualità. E ancora, le rievocazioni storiche, i laboratori extra come “Il Festival del Benessere Emozionale” dedicati al corpo e infine con “Nove Arti”, ci sarà l’inaugurazione di corsi artistici. Stasera, per la sezione “Note d’Estate” ci sarà un concerto di beneficenza al Castello Fortilizio, in memoria dell’ing. Franco Galati, ex sindaco scomparso poco tempo fa. Ad agosto, da non perdere “Avetrana tra Storia e Sentimento”, una serie di esposizioni storiche e di prodotti autoctoni, allestiti all’interno della splendida fortezza e accompagnati da momenti musicali. Gli eventi sono stati organizzati nel rispetto delle normative ministeriali e si ricordi che Avetrana è stato uno dei comuni più colpiti dalla seconda ondata, perciò faremo di tutto affinché la tragedia si ripetesse».

    Vota questo articolo
    (0 Voti)
    © 2014 associazione CronacheTarantine. Tutti i diritti sono riservati