Venerdì, 07 Agosto 2020
    Redazione

    Redazione

    Dopo la copiosa nevicata che ha ricoperto di bianco la città di Taranto tra la notte del 30 e del 31 dicembre, anche questa mattina è sceso qualche fiocco.

    Omicidio a Martina Franca. Un pensionato di 69 anni, Martino Aquaro, è stato ucciso all'ingresso della sua abitazione nelle campagne della Valle d'Itria. L'uomo sarebbe stato colpito alla testa con un bastone o una spranga di ferro mentre si accingeva a entrare in casa.

    L’ultimo decreto Ilva, in discussione al Senato, ha aperto la prospettiva di un possibile afflusso di risorse pubbliche finalizzate al recupero e alla valorizzazione della città vecchia di Taranto. Si tratta di interventi che, se effettivamente verranno stanziate risorse finanziarie adeguate, possono contribuire a cominciare a cambiare davvero il volto di Taranto agendo su un aspetto, il recupero e la riqualificazione della Città Vecchia. 

    Il Partito Democratico si prepara alle elezioni regionali di maggio ed avvia un fitto calendario di incontri per iniziare a definire criteri e proposte per le candidature.

    Continuano ad arrivare anche questa mattina, sabato 7 febbraio, al centralino dei Vigili del Fuoco, ripetute segnalazioni di puzza di gas in città. Già da ieri i cittadini lamentano la presenza del persistente maleodore nell'aria.

    Il presidente di Confagricoltura Luca Lazzàro interviene a sostegno degli allevatori che chiedono più controlli e un intervento concreto da parte della Regione. I prezzi in picchiata e la concorrenza sleale stanno mandando ko il latte della Murgia tarantina.

    Prosegue l’attività di controllo da parte degli operatori della Polizia Municipale di Taranto. La squadra commerciale, coordinata dal Capitano Francesco de Cicco, al fine di contrastare il fenomeno dell’abusivismo commerciale, ha svolto una rilevante attività di controllo all’interno dei mercati settimanali che si svolgono a Talsano e al rione Salinella.

    Nella notte tra mercoledì 4 e giovedì 5 febbraio, il personale della Polizia Municipale in servizio notturno per attività di sgombero degli autoveicoli in sosta nelle zone della città di Taranto interessate dalla pulizia strade mensile, sono stati avvicinati e aggrediti da due individui a bordo di un ciclomotore in via Alto Adige.

    I Militari del Comando Provinciale di Taranto, a conclusione di accertamenti eseguiti sulla base di quanto previsto dal ‘’Codice antimafia’’ (D.Lgs. 159/2011), hanno sequestrato, nel capoluogo jonico, cinque autovetture e disponibilità finanziarie, per un valore complessivo di circa 135 mila euro, nei confronti di due tarantini.

    I consiglieri comunali Dante Capriulo, Gianni Liviano e Francesco Venere hanno presentato una mozione sulle problematiche che riguardano il Porto di Taranto con la quale si sollecita il Governo, le istituzioni locali e regionali e le rappresentanze economiche e sindacali del territorio al fine di individuare soluzioni concrete per il rilancio dello sviluppo commerciale del porto e della tutela dei lavoratori coinvolti.

    © 2014 associazione CronacheTarantine. Tutti i diritti sono riservati