Martedì, 23 Luglio 2019
    Redazione

    Redazione

    Il Taranto ufficializza un nuovo acquisto. Giunge alla corte di mister Ragno il difensore Luigi Manzo, che nella scorsa stagione ha disputato 32 partite, tutte da titolare, con la casacca del Mantova. Classe 1985, il neo-atleta ionico annovera numerose esperienze in Serie D con le maglie di Pomigliano, Angri, Sangiuseppese, Campobasso, Matera, Sant’Antonio Abate, Sapri, Valle Grecanica, Trani, Gelbison, Savoia, Cavese, Vibonese e Nocerina. Con la compagine di Vibo Valentia ha anche giocato un torneo di C nella stagione 2016-2017.

     

    Gli amanti del jazz avranno di che rallegrarsi. Torna infatti un cartellone estivo molto atteso: quello del festival Bari in jazz. Nomi di primissimo piano per l'edizione 2019. Da Francesco De Gregori a Caetano Veloso, senza dimenticare Paola Turci e Paolo Fresu. Ecco l'elenco degli appuntamenti in calendario (per quelli a pagamento viene indicato il portale dove è possibile acquistare i biglietti).

    Ha fatto tappa a Taranto #OggiProtagonistiTour, il viaggio itinerante tra i giovani promosso dall’Agenzia Nazionale per i Giovani. Quello andato in scena a Taranto è l'ottavo appuntamento del tour, partito da Torino il 25 giugno scorso.

     Dovranno rispondere di porto e detenzione di armi abusive e munizioni. Denunciati in stato di libertà due soggetti con numerosi precedenti penali a carico. A bordo della Fiat 600 sulla quale viaggiavano trasportavano due pistole.

    L'amministrazione comunale di Taranto fa sul serio. Debellare inciviltà e abitudini consolidate, ma sgradevoli in uno dei tratti di mare più frequentati in estate, quello che corre lungo viale del Tramonto, è diventata la missione numero uno del 2019.

     
    Adesioni allo sciopero comprese tra tra il 70 ed il 75% dei lavoratori nel primo turno. Sono questi i primi, parziali, dati forniti da Fim e Uilm in relazione all'astensione dal lavoro prevista per la giornata di oggi. Si protesta contro il ricorso, da parte di ArcelorMittal, alla cassa integrazione che dovrebbe coinvolgere 1.395 unità per 13 settimane.  

    Una lesione alla facciata di uno stabile ubicato in via Duomo fa scattare il divieto di transito per i pedoni nei pressi del civico 48. A porre i sigilli sono stati i Vigili del Fuoco di Taranto intervenuti su sollecitazione dell'ex consigliere comunale Ugo Lomartire.

    Completato l’intervento di dragaggio del canale di scarico 2 dello stabilimento siderurgico di Taranto. Un intervento contemplato dal Piano ambientale per l'acciaieria ex Ilva. Lo annuncia la stessa azienda in una nota stampa.

     
     
    É durata poco più di un mese l'esperienza politica della dirigente scolastica Rita Frunzio all'interno della Giunta comunale di Taranto. Lo strappo con il gruppo in quota al quale era stata nominata - Puglia Popolare - non era sanabile. E così il primo cittadino non ha potuto che prendere atto di tale situazione.
     
    "Dopo un doveroso confronto, che ha purtroppo sancito l’impossibilità di ripristinare un corretto rapporto politico tra l’assessore ed il gruppo consiliare di Puglia Popolare che l’aveva suggerita - fa sapere il sindaco Melucci - , ho provveduto alla revoca delle deleghe conferite alla dottoressa Rita Frunzio". Le deleghe di Frunzio sono state trattenute dal primo cittadino. 

    “La politica - ha dichiarato quest'ultimo - ha tempi e riti che non possono prescindere da un rapporto fiduciario e da una corretta e costante comunicazione tra gruppo consiliare e assessore di riferimento. Non posso che prendere atto di quanto avvenuto e salvaguardare gli equilibri di governo. Ecco spiegata questa sofferta decisione". 
     
    "Alla dottoressa Frunzio - conclude Melucci - vanno il ringraziamento per quanto sin qui svolto per la città e l’amministrazione comunale. Resta immutata la stima personale per la professionista, certo che si potranno valutare altre occasioni di collaborazione in futuro”.

     

    Ancora un episodio di caporalato in provincia di Taranto. Tre persone, un 47enne di Sava, un 40enne marocchino domiciliato a Maruggio ed un 24enne rumeno domiciliato a Sava, sono state arrestate dai Carabinieri per intermediazione illecita e sfruttamento del lavoro. A Maruggio, in località Salete, sono stati infatti scoperti numerosi lavoratori intenti a raccogliere angurie nei terreni agricoli senza le opportune garanzie contrattuali ed in materia di salute e sicurezza. I lavoratori ricevevano inoltre una retribuzione molto inferiore ai livelli contrattuali previsti.

    © 2014 associazione CronacheTarantine. Tutti i diritti sono riservati