Domenica, 25 Agosto 2019
    Redazione

    Redazione

    Il consigliere provinciale e comunale di Taranto, Giampaolo Vietri, critica la decisione del Comune ionico di istituire l’isola pedonale in Corso Due Mari fino al 12 agosto anche nelle ore diurne. Secondo quanto riferito da Vietri, si stanno registrando numerosi disagi e lunghe code: “Negli ultimi giorni la cittadinanza tarantina sta lamentando disagi a causa di rallentamenti del traffico veicolare dovuti all’istituzione in via continuativa dell’isola pedonale in Corso Due Mari con interdizione della sosta e della circolazione veicolare per tutte le ore del giorno fino al prossimo 12 agosto.

    Approvato nel Consiglio dei Ministri di ieri, martedì 6 agosto, un decreto legge che introduce disposizioni urgenti per la tutela del lavoro e per la risoluzioni di crisi aziendali. Nel comunicato del governo si accenna brevemente ad ArcelorMittal, infatti il decreto “reca disposizioni in materia di Ilva”.

    Il ministro dello Sviluppo economico, Luigi Di Maio, si sofferma sulle novità apportate sull’immunità penale ad ArcelorMittal, dopo l’approvazione del decreto legge durante il CdM: “Abbiamo individuato una norma di equilibrio che rivede la precedente forma di immunità generalizzata in un sistema di tutele a scadenza vincolate al rispetto del piano ambientale, in questo modo Mittal potrà operare ma sarà obbligata a rispettare le prescrizioni. Se qualcuno pensava di riprendersi l'immunità rimarrà deluso, ma io non do l'immunità a chi ricatta i lavoratori e l'Italia”. A riportarlo è l’Ansa.

    ArcelorMittal ha notificato il ricorso al TAR Puglia per annullare il decreto ministeriale sul riesame dell’Autorizzazione Integrata Ambientale (AIA) di cui al Dpcm del 29 settembre 2017 per il siderurgico. Ad annunciare la notizia è il sindaco di Taranto, Rinaldo Melucci, che parla di “presa in giro per la città”. Il riesame dell’AIA fu disposto dal ministro dell’Ambiente, Sergio Costa, nello scorso mese di maggio “al fine di introdurre eventuali condizioni aggiuntive motivate da ragioni sanitarie. In base alle risultanze si procederà a rivalutare l’Autorizzazione Integrata Ambientale, eventualmente fissando più adeguate condizioni di esercizio”.

    E’ stata avviata dal direttore generale musei del ministero per i Beni e le Attività culturali, Antonio Lampis, la procedura di rinnovo per i direttori dei musei di seconda fascia che sono in scadenza. Tra questi c’è anche il nome della direttrice del Museo archeologico nazionale di Taranto, Eva Degl’Innocenti, che dunque sarà riconfermata alla guida del MarTA.

    Si è rischiata un’esplosione nel convertitore 2 dell’acciaieria 1 dello stabilimento ArcelorMittal. A denunciarlo è l’USB in una nota stampa: “Grave perdita di acqua nel cono/anellone esterno durante la fase di conversione della ghisa in acciaio nel convertitore 2 in acciaieria 1 dello stabilimento ArcelorMittal di Taranto. Nonostante la segnalazione dei delegati USB, RLS D'Amone e RSU Masella, il caporeparto ha consentito il caricamento del convertitore e conseguente colata in una situazione di serio rischio che poteva causare una esplosione con il contatto tra acqua e acciaio liquido, coinvolgendo i lavoratori”.

    Non sono stati composti oggi, come annunciato ieri alla nostra redazione dall’ufficio stampa della LND, i nove gironi del prossimo campionato di Serie D. Nel comunicato diramato dalla Lega Nazionale Dilettanti, sono state infatti ufficializzate soltanto le gare del turno preliminare di Coppa Italia, che si disputeranno domenica 18 agosto. Il Taranto entrerà in scena in questa competizione la domenica successiva.

    Il ministro dello Sviluppo economico, Luigi Di Maio, replica alla Fiom che parlava di “inerzia totale” sulla vicenda ArcelorMittal durante l’audizione dei sindacati alla X e XI Commissione della Camera (Attività economica-Settore Industria e Lavoro). Il leader del M5S ha dichiarato: “Fateci lavorare, sono ben cosciente che il 6 settembre ci siano delle scadenze e in attesa di quelle stiamo lavorando. Stiamo discutendo con tutte le parti. Io dico ai lavoratori dell'Ilva di Taranto, ho mantenuto sempre la parola con loro per permettere che si lavorasse anche in condizioni di sicurezza". A riportare le parole di Di Maio è l’Ansa.

    Il piazzale Bestat sarà interessato da un’operazione di pulizia radicale nella giornata di venerdì 9 agosto. A lavorare sul posto, a partire dalle ore 8.30, saranno gli operatori dell’Amiu. Nonostante si tratti di un’area privata, il sindaco Rinaldo Melucci ha deciso di intervenire: “Lo stato di degrado di quel piazzale ha raggiunto un livello inaccettabile. Tantissimi cittadini che abitano o lavorano lì hanno sollecitato un intervento di pulizia dimenticando che quella è una area privata. L’amministrazione, però, riconoscendole un intenso uso pubblico, intende intervenire”.

    Presidio dinanzi ArcelorMittal da parte di esponenti di Fratelli d’Italia e Gioventù Nazionale Puglia, i quali hanno esposto uno striscione che recitava: “La crisi non va in vacanza”. In un comunicato diramato agli organi di stampa, sono state riportate le nuove linee di politica industriale che l’Italia dovrebbe attuare: la salvaguardia del brand; la ricerca di soluzioni di impresa attraverso partner industriali; la salvaguardia dei livelli occupazionali e della filiera produttiva con l’utilizzo appropriato dei fondi europei; la partecipazione se possibile di CdP o Invitalia.

    © 2014 associazione CronacheTarantine. Tutti i diritti sono riservati