Domenica, 25 Agosto 2019
    Redazione

    Redazione

    Corso Due Mari sarà isola pedonale dalle 18 di oggi, venerdì 2 agosto, fino alle 2 di lunedì 12 agosto. Dunque, il Comune di Taranto ha deciso di vietare sosta e circolazione veicolare non soltanto nel weekend, affinché la cittadinanza possa usufruire in maniera esclusiva di quel tratto.

    Sono state approvate tre mozioni stamane dal Consiglio comunale di Taranto in modalità ‘question time’. La prima, presentata dalla consigliera comunale del Partito Democratico Carmen Galluzzo, fa riferimento al tema della pulizia e alla necessità di combattere il degrado ambientale con una campagna pubblicitaria mirata ed un percorso contraddistinto da informazione e formazione nei principali luoghi di maggiore aggregazione.

    E’ stato sottoscritto stamane presso la Questura di Taranto il Protocollo per la Legalità, che ha lo scopo di contrastare e prevenire fenomeni come bullismo e cyberbullismo e diffondere nella popolazione tarantina la cultura della legalità soffermandosi sulla cultura di parità, sul contrasto alle discriminazioni e alle violenze di genere. Alla sottoscrizione dell’intesa hanno presenziato, oltre al questore Giuseppe Bellassai, il prefetto Antonella Bellomo, il sindaco di Taranto Rinaldo Melucci, il presidente dell’A.N.M.- Sezione Taranto Fulvia Misserini, il direttore del dipartimento jonico dell’Università degli Studi di Bari Riccardo Pagano, il rappresentante dell’ufficio VII- Ambito Territoriale per la Provincia Antonio D’Itollo e il dirigente del compartimento Polizia Postale Ida Tammaccaro.

    Dalle ore 00.20 alle ore 4 di martedì 6 agosto il Ponte Girevole di Taranto sarà aperto in via straordinaria per effettuare lavori di ordinaria manutenzione. A comunicarlo è la Marina Militare, la quale ricorda che per l’eventuale passaggio in emergenza di ambulanze, mezzi dei Vigili del Fuoco e autopattuglie, il ponte potrà essere richiuso con un preavviso di almeno 15 minuti.

    Arrestato dai Carabinieri di Martina Franca un uomo di 31 anni, originario di Roccaforzata, accusato di danneggiamento aggravato e resistenza a pubblico ufficiale. Il 31enne è stato beccato dai militari mentre stava danneggiando i contatori dell’acqua e per la fornitura elettrica di alcune abitazione in zona San Paolo. Quando ha notato la presenza dei Carabinieri, il giovane non ha saputo fornire spiegazioni sul suo inspiegabile gesto ed ha provato ad eludere il controllo senza riuscire nell’intento.

    Il Consiglio dei ministri riunitosi ieri sera, 31 luglio, ha dato il via libera alla candidatura di Taranto come sede per i Giochi del Mediterraneo 2025. Ad annunciarlo è il ministro per il Sud, Barbara Lezzi, su Facebook.

    Tragedia nella notte a Pulsano, sulla strada comunale Farese. Un giovane di 26 anni, intorno alle 2, ha investito con la sua Fiat Punto un pedone di 46 anni di Taranto, ferendolo. Il 26enne è fuggito e poco dopo ha travolto un motociclo Yamaha R1 uccidendo sul colpo il conducente di 22 anni originario di Pulsano. Ferito invece il passeggero del motociclo, un 25enne pulsanese.

    L’immunità penale per ArcelorMittal continua a tenere banco. L’azienda, attraverso una nota stampa, “chiede la necessaria tutela giuridica per poter continuare ad attuare il proprio piano ambientale e resta fiduciosa che si troverà una soluzione”.

    Il restyling dello stadio ‘Erasmo Iacovone’ sarà completato entro l’inizio della prossima stagione sportiva. Ad annunciarlo è il sindaco di Taranto, Rinaldo Melucci, che ricorda gli interventi realizzati ed in corso: campo B, manto erboso, spogliatoi e servizi igienici, seggiolini a norma, servizi di sicurezza, potenziamento dell’illuminazione, implementazione della convenzione.

    L’Usb apprezza la decisione della Magistratura di proseguire verso la strada dello spegnimento dell’altoforno 2 dell’ex Ilva: “La Magistratura ha respinto il tentativo dei commissari straordinari di fermare l'ordinanza di spegnimento dell'Afo2 attraverso la presentazione di un programma per la messa a norma dell'impianto. Era l'opzione a cui lavoravano di concerto governo, amministrazione straordinaria e Arcelor Mittal,  da circa un anno subentrato come affittuario dell'ex gruppo Ilva. Come Usb  esprimiamo il nostro apprezzamento per la tenacia della Magistratura tarantina. Le ragioni del rifiuto non  possono che trovarci totalmente d'accordo: il rischio per la sicurezza dei lavoratori è troppo elevato per posticipare nel tempo quelle misure chieste ormai molti anni fa e che non sono state attuate”.

    © 2014 associazione CronacheTarantine. Tutti i diritti sono riservati