Lunedì, 17 Giugno 2019

    Marce della Passione di Mottola: 3 regioni in finale

    Premiazione il 26 marzo alle 19 nella Chiesa Madre. Al concorso l’Alto Patrocinio del Capo dello Stato

     

    La Puglia e la Sicilia (con due composizioni ciascuna) e il Lazio (con una): sono le regioni di provenienza dei cinque finalisti della tredicesima edizione del Concorso Nazionale per Marce Inedite della Passione “Città di Mottola”, organizzato dalla locale Confraternita del Santissimo Sacramento e Rosario. La manifestazione, conosciuta in tutta Italia tra gli addetti ai lavori, può vantare l’Alto Patrocinio del Capo dello Stato (dal 2012) e il coinvolgimento di numerose realtà, tra cui Conservatori e Istituti Musicali. Obiettivo incentivare la composizione di nuove marce per la Settimana Santa, contribuendo a mantenere viva- anche tra le nuove generazioni- una tradizione ben radicata.

    Tra i 17 partecipanti- tutti di altissimo livello- sono stati già selezionati i 5 finalisti, grazie ad una qualificata e prestigiosa Commissione composta dai Maestri: Pietro De Mitis, direttore artistico della manifestazione,  Giuseppe Salatino consulente artistico, Cornelio Martina, Gianvito Tannoia e Rocco Pellegrino. La finale è in programma giovedì 26 marzo 2015 alle 19 nella Chiesa Madre Santa Maria Assunta di Mottola. E’ già grande attesa per il “Concerto della Passione”, con la direzione del Maestro Rocco Pellegrino e quelle melodie struggenti che caratterizzano la Settimana Santa e che, per Taranto e provincia, assumono un valore unico.

    Nel corso della serata saranno assegnati i vari premi: al primo classificato andrà il “Trofeo Città di Mottola” e la somma di 1.000 euro; per secondo e terzo rispettivamente 600 e 200 euro, infine al quarto e quinto 150 euro ciascuno. A tutti, inoltre, saranno consegnate delle targhe, in ricordo della partecipazione all’evento. Una giuria popolare assegnerà, invece, il tradizionale premio in memoria del Maestro Franco Leuzzi. Come da regolamento, il concorso è riservato esclusivamente a composizioni in forma di marce funebri strumentate per banda ed è aperto ad artisti di qualsiasi nazionalità senza limiti di età purché residenti in Italia. Ha il patrocinio di Comune di Mottola, Regione Puglia (Assessorato alle Risorse Agroalimentari) e GAL “Luoghi del Mito”.  

    Tutti i dettagli dell’edizione 2015 sono stati illustrati a Taranto, nel corso di una conferenza stampa nella sede di Puglia Promozione- sempre sensibile a questo tipo di iniziative- alla presenza degli organizzatori Giovanni D’Auria e Federico Francavilla per la Confraternita (rispettivamente Vice Priore e Segretario) e del M° Pietro De Mitis, Direttore artistico della manifestazione. Presente anche l’amministrazione comunale, rappresentata dal sindaco Luigi Pinto e dall’assessore alla cultura Annamaria Notaristefano che hanno ribadito il protagonismo di Mottola su scala nazionale in occasioni come questa. “Crediamo molto in questa iniziativa- hanno spiegato- che è diventata ormai una tradizione consolidata per il nostro territorio, in grado di mettere insieme devozione e capacità artistiche”.

    Gli organizzatori hanno poi anticipato la vera novità di quest’anno: la manifestazione prevede al mattino le visite guidate nelle chiese rupestri (per info ufficio Iat dottoressa Carmela D’Auria allo 099.8867640) e, a partire dalle 17, l’apertura degli stand di Campagna Amica e Coldiretti con il meglio dell’enogastronomia locale e pugliese e un piccolo museo a cielo aperto con le attrezzature agricole di una volta. Gli stessi musicisti provenienti da altre regioni d’Italia- insieme ai semplici visitatori- avranno così modo di conoscere il territorio e le sue tante peculiarità. Info evento: www.facebook.com/IatMottola.

    Vota questo articolo
    (0 Voti)
    banner_igenia.jpg
    engineering.jpg
    © 2014 associazione CronacheTarantine. Tutti i diritti sono riservati