Venerdì, 20 Settembre 2019

    Sessanta dipendenti Amat impegnati nei seggi elettorali: disagi in vista In evidenza

    Foto di repertorio Foto di repertorio Foto Studio R.Ingenito

    Rischio riduzione di corse per i bus Amat nelle giornate di sabato 25, domenica 26, lunedì 27 e martedì 28 maggio. Al momento circa 60 dipendenti dell’azienda di trasporto, la maggior parte dei quali conducenti, hanno comunicato che saranno impegnati nei seggi elettorali per svolgere i ruoli di presidenti, segretari, scrutatori, rappresentanti di lista e di candidati in vista delle elezioni europee e non potranno dunque garantire il loro operato. Martedì 28 si potrebbero creare problematiche perché occorrerà far recuperare al personale il riposo periodico domenicale non goduto.

    L’Amat ha immediatamente avvertito la Prefettura ed il sindaco di Taranto ed ha sospeso le ferie al personale di guida per il periodo 25-27 maggio per ridurre i disagi. L’azienda, in una nota inviata agli organi di stampa, ricorda che “questo problema riveste particolare importanza anche a livello nazionale: gli ultimi dati indicano che i livelli di assenza connessi all’impegno negli uffici elettorali hanno superato il 15% e riguarda tutte le aziende della mobilità, tanto che l’associazione nazionale di categoria (ASSTRA) ha da tempo richiesto al Ministro degli Interni l’adozione di un provvedimento che escluda il personale delle aziende di trasporto pubblico dalle funzioni di presidente, scrutatore, segretario di seggio e rappresentante di lista o del candidato. Ciò in analogia a quanto prescritto dal DPR 30/03/1957, n° 361, che esclude da questi benefici – conclude l’Amat - i dipendenti del Ministero dei Trasporti ed i dipendenti delle ex Ferrovie dello Stato (ora Trenitalia)”.

    Vota questo articolo
    (0 Voti)
    © 2014 associazione CronacheTarantine. Tutti i diritti sono riservati