Lunedì, 17 Giugno 2019

    Ex Ilva, dialogo 5 Stelle-Usb su graduatorie e amianto In evidenza

    Un incontro per fare il punto sulla vertenza che riguarda le graduatorie dei lavoratori rimasti in carico all'Ilva in amministrazione straordinaria e sullo stato degli impianti dell'acciaieria di Taranto. A prendervi parte il sindacato dei metalmeccanici USB e due parlamentari del Movimento 5 Stelle, i deputati Giovanni Vianello ed Alessandra Ermellino. Ai due portavoce è stata consegnata la documentazione inerente la sentenza di marzo del giudice della sezione 'Lavoro' del tribunale di Taranto che condannava ArcelorMittal ed un promemoria delle graduatorie oggetto di contestazione da parte del sindacato. Il coordinatore provinciale Franco Rizzo, carte alla mano, ha illustrato ai due parlamentari tutte le presunte anomalie emerse nel corso del giudizio. Coadiuvato dai lavoratori presenti, Rizzo ha esposto i casi riguardanti ciascun singolo lavoratore posto in cassa integrazione e quindi escluso, in prima battuta, dall'azienda.


    La questione amianto - fa sapere l'organizzazione sindacale - ha tenuto banco durante la seconda parte dell'incontro. In particolare sono stati trattati i seguenti temi: le quantità ancora presenti in stabilimento, le criticità sugli impianti dove lavorano gli operai e sono presenti materiali friabili e fibre volatili, nonché il cronoprogramma ai fini dello smaltimento presentato da ArcelorMittal. Su questo le parti si aggiorneranno tra due settimane.


    "Ringraziamo la disponibilità dei parlamentari del Movimento 5 Stelle – dichiara Francesco Rizzo – perché mai come in questo momento storico serve dialogo tra tutti gli attori, nell'ambito locale sino al nazionale. Nessuno può permettersi distrazioni o azioni che non siano direzionate ad assicurare un futuro dignitoso per tutti i lavoratori dove la loro attività in azienda deve svolgersi nella totale sicurezza a garanzia della loro salute. Queste nostre azioni volte alla massima tutela del lavoratore non possono escludere il rispetto per l'ambiente e l'attenzione all'ambito sanitario di una provincia intera con particolare attenzione alla città e ai quartieri più sottoposti all'inquinamento".

    Vota questo articolo
    (0 Voti)
    banner_igenia.jpg
    engineering.jpg
    © 2014 associazione CronacheTarantine. Tutti i diritti sono riservati