Martedì, 23 Luglio 2019

    In 6mila contro ArcelorMittal, Taranto Libera deposita ennesimo esposto In evidenza

    Foto Studio R.Ingenito Foto Studio R.Ingenito

    É stato depositato questa mattina presso gli uffici della Procura della Repubblica di Taranto, in via Lago di Bolsena, l'esposto contro l’acciaieria ArcelorMittal. In calce al documento ci sono le oltre 6mila firme dei tarantini che sostengono la causa portata avanti dal movimento Taranto Libera.  
     
    Per“Taranto Libera, “quanto legiferato in questi anni rappresenta la violazione dei diritti dei cittadini di Taranto, pertanto non riconoscendo gli effetti di queste leggi, palesemente anticostituzionali, abbiamo consegnato alla Procura i documenti raccolti da novembre ad oggi inerenti la gestione da parte di ArcelorMittal degli impianti ex Ilva di Taranto”.
     
    "Siamo convinti che la questione dell'immunità penale - afferma il movimento in riferimento anche al voto della Camera col 'decreto crescita' - non possa essere un argomento di trattativa politica, di dibattito televisivo o di assemblee". Tuttavia la persistenza o meno di uno scudo penale legato in merito agli effetti dell'inquinamento sulla salute della popolazione ionica incide precisamente sul percorso che tale esposto potrà compiere. Detto in altri termini, si dovrà comprendere se la riscrittura della norma sull'immunità voluta dal Movimento 5 Stelle (che limita l'esimente alle condotte adottate in ottemperanza del cosiddetto Piano ambientale) permetta alla procura, quindi agli inquirenti, di perseguire e censurare le eventuali condotte negative descritte nell'esposto. 

     

    Vota questo articolo
    (0 Voti)
    © 2014 associazione CronacheTarantine. Tutti i diritti sono riservati