Venerdì, 18 Ottobre 2019

    'Mittal, il volto oscuro dell'impero', il film in anteprima italiana a Taranto In evidenza

    By Foto Studio R.Ingenito Settembre 12, 2019

     

    Presentata a Palazzo Ulmo la proiezione all'aperto del film documentario 'Mittal, il volto oscuro dell'Impero' che si sofferma sulla biografia di Lakshmi Mittal, primo produttore d'acciaio al mondo e terza persona più ricca del mondo. Il documentario sarà proiettato per la prima volta in Italia al rione Tamburi, nel piazzale di via Savino, martedì 17 settembre alle ore 20.30. All'evento sarà presente il regista francese Jerome Fritel; la serata sarà moderata dall'inviato Pinuccio di 'Striscia la Notizia', mentre l'ideatrice di questa iniziativa è stata Ilaria Lupo. L'organizzazione dell'iniziativa è intenzionalmente indipendente, quindi non è prevista alcuna partecipazione delle istituzioni.

    I promotori sono Peacelink, Sonora, Isde Massafra, Isde Taranto, Giustizia per Taranto, Associazione Giorgio Forever, Genitori Tarantini ed Art is in the house.

    Ecco alcuni degli interventi raccolti durante la conferenza stampa:

    Ilaria Lupo: "Vidi questo film e fu per me uno strumento importante per capire le dinamiche del mondo industriale e i legami di Mittal con politica e finanza. Ho ritenuto utile condividere con Taranto i contenuti del documentario per dare vita ad un dibattito. Il pregio di questo film e' che dà voce agli attori principali della trasformazione di Mittal".

    Marescotti (Peacelink): "Evento culturale di elevata qualità, il film è fatto benissimo, un'inchiesta proiettata già in Europa e che sarà in anteprima in Italia. Ci permette di far uscire la vicenda fuori dall'ambito locale. Taranto e' un problema molto grosso, si gioca una partita enorme qui. Mittal e' una multinazionale che si sta giocando il suo futuro su livelli di rischio altissimi, è un gigante con grandi problemi finanziari. Vicenda Taranto può cambiare radicalmente la sua situazione".

    Mamma Giorgio Di Ponzio (Associazione Giorgio Forever): "Obiettivo creare fondazione su ricerca oncologica. Supportiamo tutte le iniziative per la risoluzione dei problemi di Taranto, affinché possano essere fermate queste morti legate all'inquinamento".

    Dottoressa Valentino (Isde Taranto): "Occorre unire le forze e creare un movimento extranazionale, l'arte cinematografica è estremamente utile, una grande occasione. Come medici raccogliamo dati scientifici necessari, mi amareggia ci siano più investimenti per la cura ma non per la prevenzione. Spero che le nostre energie siano moltiplicate e si raggiungano finalmente traguardi".
     

     

    Vota questo articolo
    (0 Voti)
    © 2014 associazione CronacheTarantine. Tutti i diritti sono riservati