Domenica, 17 Ottobre 2021

    Taranto Regeneration Urban and Street”: la denuncia sociale di Jorit a Tramontone

    By Maria D'Urso Settembre 16, 2021

    La verità è stata spiattellata su una facciata di Via Mediterraneo, nel quartiere Tramontone. Quella che tutti i tarantini conoscono e ai piani alti ignorano.

    Jorit, alias Ciro Cerullo, classe ’90, è uno degli street artist che fino al 30 settembre impreziosirà la città con il suo estro urbano. Il suo forte realismo, dai colori vivaci e intensi, è promotore di forti messaggi sociali: scritte e frasi criptate che, in seguito, lasceranno spazio ad immensi capolavori figurativi. Jorit raffigura volti quasi tendente al reale, dalle inconfondibili cicatrici che sono anche il suo segno di riconoscimento.  L’artista napoletano ha iniziato la sua carriera nella città partenopea, divenendo uno dei punti di riferimento nel mondo dell’urban internazionale: le testate The Guardian, BBC, Middle East Eye, TeleSur e Euronews hanno scritto di lui e delle sue opere, disseminate in giro per il mondo.  Jorit ha dipinto i murales in Bolivia, Cile, Usa, Aruba e Argentina, apprezzati da critici d’arte come Achille Boliva e studiati da molti ricercatori universitari. Fra i suoi capolavori ricordiamo Il volto di Jurij Gagarin a Odincovo (Russia), Ahed Tamimi (sulla barriera di separazione israeliana) e Diego Armando Maradona (Napoli). Stavolta, chi raffigurerà il grande Jorit? Quale illustre esponente – chissà se tarantino – ci regalerà? Staremo a vedere. Intanto, continua la caccia al tesoro agli altri murales in giro per la città.

    Vota questo articolo
    (0 Voti)
    © 2014 associazione CronacheTarantine. Tutti i diritti sono riservati