Venerdì, 07 Agosto 2020

    Si inaugura il 2015 in Città Vecchia: appuntamenti dal 2 al 6 gennaio

    Con l'arrivo del nuovo anno la città di Taranto non si è fatta trovare impreparata. Proseguono infatti gli appuntamenti natalizi nella città Vecchia, nell'ambito della rassegna patrocinata dal comune “Natale nell'Isola”.

    Già a partire da venerdì 2 gennaio alle ore 21:00 nella Chiesa Sant’Anna si assisterà al Concerto “I canti della terra del vino”. Musica popolare di Giuseppe Piccione.A seguire sempre nella stessa chiesa, sabato 3 gennaio alle ore 21:00 è previsto il Concerto: “Storie scurdate” a cura di Mario Donatiello. Alle ore 19 nella Chiesa di S. Giuseppe invece è organizzato il Concerto di musiche natalizie nella chiesa di San Giuseppe a cura della confraternita Santa Maria di Costantinopoli. Lunedì 5 gennaio alle 21 nella Chiesa Sant’Anna si eseguirà l'“Ensemble di Musica Popolare”. Tutti questi eventi sono a cura dell'Associazione Tarantinìdion e Archeoclub di Taranto.


    Ritornano ad essere aperti anche gli ipogei allestiti con i Presepi aperti dalle ore 17.30 alle 23.00. Nell'Ipogeo Palazzo Ulmo alle ore 17.30, mostra di pittura “Il Cappello di Babbo Natale” a cura della Scuola “Arte e Fantasia”; Ipogeo Palazzo Stola, ore 17.00, inaugurazione con partenza da Corso Due Mari Ponte Girevole Presepe Vivente a cura del “Comitato per le tradizioni popolari Presepe vivente di S.Marzano”; l'ipogeo Palazzo Galeone Via Pentite, ospiterà i Presepi lignei scultorei di Augusto Bruschi; Ipogeo Palazzo Santamato – “Presepiando” Presepi a cura dell’ Ass. Amici del Presepio - “Natale in Fotografia” Mostra Fotografica & Video Curata da Associazione Fotografi & Videografi Jonici. Ed ancora, Ambiente Rupestre Via Cava 92 – Presepi a cura di Giancarlo Ingrosso – Presepi del Mare di Nicola Giudetti; Ipogeo Palazzo Gennarini – Esposizione Presepi a cura di Calogero Cangiolosi – “I Bambinelli” di Fedele Massante; Ipogeo Piazza S. Francesco – “Il Presepe nel Castello” Presepe di Adolfo Reale - Il Presepe di Pietro Corallo; Ipogeo Cantiere Maggese Via Cava – piano rialzato presepe a cura dell’Associazione presiepistica “Vivere Betlemme” di Statte Presepi di Michele Mancone. Ipogeo Palazzo Mannarini – Presepi del Museo della Ceramica di Grottaglie; Fornace Via Cava 76 – “Il Presepe della Fragilità” a cura del Laboratorio Espressivo – Manipolativo del Centro Diurno Dipartimento di Riabilitazione ASL TA; Ipogeo Vico Ospizio 6 – “La Grotta di Betlemme” a cura dei Ragazzi della Fondazione Rocco Spani; Ipogeo Via Cava 99 – La Natività nell’ Arte Cinetica – Videomapping a cura di Giuseppe Musolino – Giorgio Ciardo – Vittorio Nunnari ed infine ipogeo di Palazzo Galeota: tra memoria e realtà… quindici giovani artisti in mostra a cura di Roberto Lacarbonara.


    Gli appuntamenti di Natale proseguiranno poi fino al giorno dell'Epifania. Il 6 gennaio infatti alle ore 10 dalla Chiesa San Domenico si snoderà la processione “Bammine all’erte” organizzata dalla confraternita del SS.Nome di Dio con tutte quelle della città. Nella stessa giornata, ma nel pomeriggio invece, alle ore 18.30, dalla cattedrale, l’immagine de “U Bammine curcate” sarà riportata in Sant’Agostino attraverso via Duomo, nel cuore della città vecchia. In piazza Castello, attorno alle ore 19.30, è previsto infine uno spettacolo pirotecnico a conclusione dei festeggiamenti natalizi.

    Vota questo articolo
    (0 Voti)
    © 2014 associazione CronacheTarantine. Tutti i diritti sono riservati