Martedì, 22 Settembre 2020

    Ritorna la neve a Taranto: strade interdette per i tir e scuole chiuse

    Dopo la copiosa nevicata che ha ricoperto di bianco la città di Taranto tra la notte del 30 e del 31 dicembre, anche questa mattina è sceso qualche fiocco.

    Ritorna la neve a Taranto, accompagnata da una grande ondata di freddo e vento. Già da ieri, l'allerta in città è massima. La Protezione Civile informa che una perturbazione proveniente dall’Europa orientale causerà un rinforzo dei venti e un calo delle temperature sulle regioni centromeridionali. Dunque è stato emesso un avviso di Condizioni Meteorologiche Avverse che prevede, in particolare per la Puglia, a partire dal pomeriggio/sera dell'8 febbraio 2015 e per le successive 24-36 ore, precipitazioni a carattere nevoso con quota neve in calo fino a 300-400 metri con apporti al suolo da deboli a moderati (5-20 cm). Previsti inoltre venti tendenti a forti dai quadranti settentrionali con raffiche di burrasca in serata sui settori adriatici; molto mossi , tendenti ad agitati i mari Adriatico e Ionio. Il Servizio Protezione Civile seguirà l’evolversi della situazione ma invita i cittadini alla massima prudenza.

    Anche il Prefetto di Taranto Umberto Guidato, con provvedimento adottato nella serata di ieri, 8 febbraio, ha disposto l’interdizione del traffico su tutte le strade extraurbane nei territori dei Comuni di Martina Franca, Mottola, Castellaneta, Laterza, Ginosa e Crispiano, nonché su tutte le strade extraurbane in direzione delle province di Bari e Brindisi, dei veicoli per il trasporto di cose di massa complessiva autorizzata superiore a 7,5 tonnellate, ad eccezione dei mezzi utilizzati per interventi urgenti e di emergenza, per esigenze di soccorso, protezione civile, manutenzione stradale e nettezza urbana.

    A causa dell'ondata di maltempo e l'allerta meteo lanciata dalla Protezione civile, i sindaci della provincia hanno deciso la chiusura di tutte le scuole per la giornata di oggi, lunedì 9 febbraio. 

    Vota questo articolo
    (0 Voti)
    © 2014 associazione CronacheTarantine. Tutti i diritti sono riservati