Lunedì, 23 Ottobre 2017

    Operazione Ripresa: la scommessa di Interfidi, Bcc San Marzano e le associazioni di categoria

    By Emanuela Perrone Maggio 23, 2014 1488

    «Alleviare la sofferenza economica e ridare una prospettiva di vita alle imprese». Su questo punta “Operazione ripresa”, l'intesa a quattro tra Interfidi, Bcc San Marzano di San Giuseppe, Confartigianato e Confesercenti per sostenere a Taranto il rilancio dell'artigianato e del commercio.

     

    Le associazioni di categoria condividono il progetto che mira ad offrire assistenza alle Pmi locali. Sono proprio le piccole realtà imprenditoriali a subire il fenomeno della recessione fino, il più delle volte,  ad essere aggredite dal fenomeno dell'usura. Di qui l'impegno di farsi carico delle difficoltà delle aziende a favorirne la ripresa.

    «Interfidi crede sia uno sforzo importante, perché le piccole imprese se ben guidate -sostiene Michele Dioguardi, presidente Interfidi- sapranno essere il fattore propulsivo per la ripresa economica. Le imprese minori sono l'anello debole della nostra società ma costituiscono l'ossatura della nostra economia ed è per questo che vanno supportate. Se la sfida verrà accolta ne trarranno giovamento».

    Grazie al supporto della Bcc di San Marzano di San Giuseppe si è potuta elaborare una nuova procedura semplificata per rendere più snelle e veloci le operazioni di garanzia per importi che vanno da 10.000 a 30.000 euro.

    «Da sempre abbiamo sostenuto le iniziative che privilegiassero il “fare” al “dire”.- spiega Emanuele di Palma, direttore Generale BCC San Marzano di San Giuseppe- Siamo entusiasti dell'operazione che oggi presentiamo perché, al di là dei numeri che esprimerà, è un segnale concreto di persone e associazioni che vogliono reagire in modo pratico al clima di sfiducia generato dalla recessione. Come Banca saremo sempre al fianco di tali progetti».

    Si tratta di una procedura per avvicinare le imprese che intendono accedere ai finanziamenti ma che spesso desistono a causa di procedure e passaggi burocratici troppo lunghi e complessi. Operazione Ripresa, vuole superare tutto ciò, fanno sapere, consentendo all'impresa che ha bisogno di garanzia di ottenerla in tempi brevissimi.

    «Vogliamo essere un punto di riferimento per le Pmi e i lavoratori autonomi – interviene Domenico D'Amico, presidente Confartigianato- che avendo necessità di rincorrere il credito bancario possono usufruire della forza economica e patrimoniale messa a loro disposizione da Interfidi».

    «Quest'intesa, promuove uno strumento dalla duplice valenza- ha poi aggiunto Vito Lo Basso, presidente Confesercenti- Sia economica permettendo ai richiedenti di dare una prospettiva alla propria attività, ma soprattutto sociale perché si ha la forza di prevenire fenomeni contro legge e pericolosi».

     

    INTERVISTA A EMANUELE DI PALMA DIRETTORE GENERALE BCC DI SAN MARZANO DI SAN GIUSEPPE

     

    Vota questo articolo
    (0 Voti)

     

    © 2014 associazione CronacheTarantine. Tutti i diritti sono riservati