Lunedì, 23 Ottobre 2017

    “Fondi regionali di garanzia”: permettere alle imprese di accedere a linee di credito a breve termine. In evidenza

    By Greta Coppola Giugno 13, 2014 1214

    E’ stata illustrata questa mattina,nel corso della conferenza stampa tenutasi  nella sede di Confcommercio Taranto, l’integrazione della convenzione in essere tra Confidi Confcommercio Puglia e Banca Popolare di Puglia e Basilicata che consente di utilizzare i fondi regionali di garanzia per permettere alle imprese di accedere a linee di credito a breve termine, attraverso cui migliorare la liquidità aziendale.

     

    Una delle cause che da circa sei anni colpisce i paesi occidentali è il credit crunch, cioè il ridotto accesso al credito da parte delle imprese e delle famiglie” spiega Sandro Esposito, responsabile area jonica Bppb “Ciò nonostante, Banca Popolare di Puglia e Basilicata e il Confidi Confcommercio hanno continuato a collaborare per il sostegno delle imprese del territorio”.

    Tale collaborazione è formalizzata in una serie di accordi e convenzioni che consentono alle P.M.I. di accedere a diversi strumenti finanziari a condizioni migliori rispetto a quelle di listino.

    I contenuti di quest’accordo di cui oggi si discute , sono molto validi perché riconducibili all’asse sesto seconda trance della regione Puglia,denari quindi, che noi abbiamo già a disposizione e con i quali stiamo da subito operando. In un momento molto difficile  come è questo per le imprese,vi è la possibilità di smobilizzare i crediti ottenendo dalla Banca un anticipo di essi. Un'altra possibilità concreta di ottenere una forma di credito ancora più allargata di quanto non sia accaduto precedentemente” aggiunge Giuseppe Sebastio, presidente del Confidi Confcommercio Puglia.

    Si interviene quindi sul circolante, dando agevolazioni che servono per mandare avanti l’impresa nel quotidiano, possono accedere agli aiuti le imprese attive nei settori del commercio al dettaglio ed all’ingrosso; della ristorazione e dell’artigianato, del manifatturiero, dei servizi di comunicazione ed informazione, degli asili nido e delle ludoteche, dei servizi di assistenza agli anziani ed ai disabili di tipo non residenziale.

     

     

    Vota questo articolo
    (0 Voti)

     

    © 2014 associazione CronacheTarantine. Tutti i diritti sono riservati