Lunedì, 17 Giugno 2019

    Elezioni provinciali, veleni nel centrosinistra In evidenza

    Le elezioni provinciali del prossimo 3 febbraio hanno inasprito le tensioni nel centrosinistra ionico. Lo conferma la nota dell’assessore regionale allo Sviluppo economico, Cosimo Borraccino, che rispedisce al mittente le accuse nei suoi confronti di aver boicottato il tavolo del centrosinistra.

    Ma prima è doverosa una breve premessa. Dall’entrata in vigore della legge Delrio, le Province sono diventate enti di secondo livello e l’elezione del Consiglio provinciale non riguarda più i cittadini, bensì i soli consiglieri comunali.

    In vista del rinnovo dell’assise di via Anfiteatro che avverrà il 3 febbraio, sono state presentate tre le liste composte da sindaci e consiglieri, due delle quali vicine al presidente Giovanni Gugliotti, eletto lo scorso ottobre nella sfida che lo ha visto contrapposto al sindaco di Taranto, Rinaldo Melcci, ed una di centrosinistra.

    A creare malumori è il fatto che, in una delle liste a sostegno del presidente, figurino sindaci che nei loro Comuni possono contare sul sostegno di una maggioranza in cui è forte la presenza di partiti o movimenti di sinistra.

    Rispetto a questa circostanza – afferma l’assessore Borraccino – “faccio notare che i sindaci Quarto a Massafra, D’Alò a Grottaglie, Fischetti a Fragagnano, Fabiano a San Giorgio, Lasigna a Palagiano, sono totalmente in antitesi all’amministrazione provinciale uscente, nata dall’accordo fra PD e Forza Italia, che noi, insieme ai sopracitati amministratori, abbiamo denunciato e contrastato”.

    “Smentisco categoricamente – aggiunge l’esponente di Sinistra Italiana - qualunque strategia attribuita al sottoscritto, finalizzata a boicottare il tavolo del centrosinistra provinciale di Taranto. Ancor più ridicola risulta essere la fantomatica ipotesi di un mio possibile accordo con Forza Italia”.

    “Chi ha fatto circolare le folli ipotesi di cui sopra – conclude Borraccino -, dimentica, finge di non sapere, che nei prossimi giorni verranno eletti solo e soltanto i Consiglieri Provinciali. Il Presidente, invece, è stato già eletto e, in quella circostanza, il sottoscritto e Sinistra Italiana hanno sostenuto il Sindaco Melucci, tentando invano, fino all’ultimo minuto, di unire il tavolo del Centro Sinistra Jonico al percorso di cambiamento prodotto dai Sindaci che sono espressione di forze civiche”.

     

    Vota questo articolo
    (0 Voti)
    banner_igenia.jpg
    engineering.jpg
    © 2014 associazione CronacheTarantine. Tutti i diritti sono riservati