Mercoledì, 26 Giugno 2019

    PD, nei circoli si impone Zingaretti (45,5); secondo Martina (37,7) In evidenza

     

    Anche a Taranto si impone Nicola Zingaretti. Ma anche nel capoluogo ionico il leader più suffragato non raggiunge e supera quota 50%. Parliamo della scelta del nuovo segretario nazionale che il Partito Democratico si appresta a fare dopo una travagliata fase seguita alle dimissioni di Matteo Renzi e ancora oggi non del tutto chiusa.

    I dati ufficiali delle votazioni nei circoli del Tarantino rispecchiano l'andamento nazionale. Netta l'affermazione di Zingaretti (45,51%), tallonato da Martina (37,67%) che nella provincia ionica ha goduto del sostegno del segretario provinciale del partito e di esponenti di rilievo dello stesso con ruoli istituzionali. Staccato, e di molto, Giachetti che racimola appena il 14,38% dei consensi. Boccia invece si ferma all'1,94%.

    Tuttavia ciò non vuol dire che l'orientamento degli iscritti si sia manifestato in maniera pressoché identica in tutti i circoli della provincia. A dimostrazione del fatto che i maggiorenti del partito continuano ad indirizzare le scelte della base. A Fragagnano, Ginosa, Grottaglie, San Giorgio, San Marzano e Sava si è affermato piuttosto nettamente Martina, ma Zingaretti ha fatto il pieno a Manduria, Massafra e Laterza.


    In città, Martina ha vinto il confronto diretto a Paolo VI°, Tamburi, Tre Carrare e Lama. Zingaretti ha conquistato i circoli Italia Montegranaro e Salinella. Giachetti ha sbancato Castellaneta e Martina Franca.


    Il partito resta ancora molto frazionato, ma il voto del 3 marzo per la scelta definitiva del segretario potrebbe chiudere questa lunga parentesi durata un anno e aprire una nuova stagione politica per il PD.

    Vota questo articolo
    (0 Voti)
    banner_igenia.jpg
    engineering.jpg
    © 2014 associazione CronacheTarantine. Tutti i diritti sono riservati