Domenica, 15 Settembre 2019

    Pronto Soccorso, Perrini (Dit): “Si coinvolgano i medici di base” In evidenza

    “La mia battaglia perché si ripristini il pronto soccorso al Moscati non si ferma, ma ho la sensazione che volendo si possono ottenere migliori risultati attraverso una maggiore sinergia tra le strutture esistenti”:

    Il consigliere regionale di Direzione Italia, Renato Perrini, esordisce così in un nota stampa in cui torna sul tema del primo soccorso. Ma questa volta il focus non riguarda la riapertura del pronto soccorso del Moscati.

    A detta del consigliere di opposizione, per smaltire le lunghe file che si registrano presso il nosocomio Santissima Annunziata di Taranto e nell’ospedale di Martina Franca si dovrebbe partire dall’ascolto dei diretti interessati: i medici di base.

    “Sono sempre più i medici di base – riferisce Perrini - che mi lamentano il mancato coinvolgimento da parte della Asl nella risoluzione di un problema tragico per la sanità tarantina. Essere presi in considerazione e non essere colpevolizzati perché ritenuti corresponsabili delle lunghe file – conclude -, può costituire già un buon punto di partenza”.

    “Per questo – è l’invito dell’esponente politico - credo che sia arrivato il momento che il direttore generale Rossi convochi i medici di base insieme agli operatori del pronto soccorso per trovare soluzioni che possano regolare l’accesso. Farò di tutto perché questa sinergia ci sia, convinto che i primi a beneficiarne saranno proprio i tarantini”.

    Vota questo articolo
    (0 Voti)
    © 2014 associazione CronacheTarantine. Tutti i diritti sono riservati