Domenica, 15 Settembre 2019

    Idrovolanti a Taranto: Baldassari-Nilo denunciano il silenzio del Comune

    Nei giorni scorsi è circolata la notizia riguardante un progetto che permetterebbe di compiere un percorso turistico tra il Mar Jonio e la Grecia a bordo di idrovolanti. L’iniziativa, promossa da “Sustainable water aerodrome network” (Swan) grazie al programma di cooperazione Eu 2014-2020 Interreg Grecia-Italia, ha l’obiettivo di costruire infrastrutture in grado di ospitare i velivoli, i quali saranno poi utilizzati per sviluppare questa tipologia di turismo. Tra le zone interessate ci sarebbe anche Taranto, ma i consiglieri comunali Stefania Baldassari e Marco Nilo denunciano “lo scarso protagonismo e l’apparente disattenzione” dell’amministrazione Melucci.

    I due consiglieri sono favorevoli all’iniziativa: “L'idea rilanciata da alcuni organi di stampa di rilevanza nazionale, sarebbe quella di realizzare, nei porti di Taranto, Gallipoli e Santa Maria al Bagno (e dall'altra parte in quelli di Corfù, Paxos, Erikusa, Matraki e Othoni) infrastrutture in grado di ospitare idrovolanti, che verrebbero utilizzate per una serie di servizi: partenze e arrivi dei mezzi, piccoli terminal per i passeggeri, allestimento di specchi d'acqua adatti per decolli e atterraggi. Sulla questione si leggono le dichiarazioni dell’assessore all’Ambiente del Comune di Nardò che elogia l'iniziativa e l'annuncio di un incontro sul tema che si svolgerà in Grecia il prossimo 22 marzo”.

    Baldassari e Nilo non comprendono il silenzio del Comune ionico e metteranno a punto un’interrogazione per fare chiarezza sulla vicenda: “Tra i tanti comunicati del Comune di Taranto, però, non sembra esserci spazio per l’approfondimento di tale notizia. Nulla è emerso, infatti, nell'ultimo periodo. Eppure sono proprio le tematiche come queste che necessitano di approfondimenti, pubblicità e riflessioni, per rilanciare il nostro territorio dal punto di vista turistico e attrarre turisti e partner commerciali. Sono occasioni da non perdere. Sul punto formalmente presenteremo apposita interrogazione – concludono i consiglieri comunali - per comprendere quali sono le iniziative del Comune di Taranto sul tema in oggetto".

    Vota questo articolo
    (0 Voti)
    © 2014 associazione CronacheTarantine. Tutti i diritti sono riservati