Domenica, 25 Agosto 2019

    Idrovolanti, l’assessore Cataldino replica ai consiglieri Baldassari-Nilo In evidenza

    L’assessore alle Società partecipate e Polizia locale, Gianni Cataldino, risponde ai consiglieri comunali Baldassari e Nilo sul tema idrovolanti, i quali avevano accusato l’amministrazione Melucci di “scarso protagonismo e apparente disattenzione”. L’assessore parla invece di “eccessivo protagonismo e apparente disinformazione” perché “quella che valutano come idea della costruzione di 8 infrastrutture per idrovolanti in Italia e Grecia e che ha così tanto acceso il loro interesse ed entusiasmo, ha smesso di essere tale già un bel po' di tempo fa e si è quindi trasformata nel progetto SWAN del 2016, poi finanziato nel 2017 e lunedì scorso si è svolto il primo incontro per passare alla piena operatività a cui seguirà quello del 22 marzo”.

    Cataldino annuncia che con l’Autorità portuale di Taranto c’è piena sintonia: “L’Autorità di Sistema Portuale dello Ionio, attore per Taranto del partenariato alla base del progetto, è stata supportata ed ha costantemente condiviso con il Comune di Taranto tutti i passaggi avvenuti. Trattasi di un’azione che vede come sempre i due enti coesi (ne è un altrettanto valido esempio la richiesta alla Marina Militare della Stazione Torpediniere) nelle azioni di rilancio del nostro territorio e della risorsa mare”.

    L’assessore afferma che Baldassari e Nilo avrebbero dovuto informarsi maggiormente prima di emettere la nota: “Il rispetto istituzionale, una notizia già resa da tempo e la volontà comune di realizzare prima di comunicare, hanno connotato questa fase del fare. Purtroppo l'occasione da non perdere sarebbe stata quella di informarsi meglio alla voce idrovolanti a Taranto, a meno che non si volesse solo polemizzare. Con ancora maggiore attenzione a quanto facilmente accessibile su internet, sono convinto che avrebbero apprezzato le ulteriori possibilità presentate nel convegno di dicembre 2018 sulla rigenerazione dei vecchi idroscali italiani, durante il quale si è dibattuto del recupero dell’Idroscalo Bologna e della realizzazione di una Scuola Aeronautica e relativi laboratori, con funzioni di scuola di volo per idrovolanti e di struttura storico-museale. Posso quindi rassicurare i consiglieri che l’amministrazione Melucci resta pienamente disponibile a confrontarsi qualora altre idee, sicuramente depurate da questa vis polemica poco costruttiva – conclude Cataldino -, generino in loro lo stesso informato entusiasmo”.

    Vota questo articolo
    (0 Voti)
    © 2014 associazione CronacheTarantine. Tutti i diritti sono riservati