Venerdì, 07 Agosto 2020

    Decreto Taranto: il sindaco plaude al Premier Renzi e al ministro Franceschini

    Il Sindaco di Taranto Ippazio Stefàno, ha inviato rispettivamente al Presidente del Consiglio dei Ministri Renzi e al Ministro dei Beni e delle Attività Culturali e Turismo Dario Franceschini due lettere in merito al recente provvedimento governativo in favore della città di Taranto.

    «Con viva ed unanime soddisfazione abbiamo appreso dei contenuti delle recentissime decisioni adottate dal Governo in favore della nostra città. - questo il contenuto della missiva al Premier Renzi- L'importanza di esse è testimoniata dal fatto che non riguardano solo lo stabilimento Ilva ma si inquadrano in una visione organica di obiettivi strategici, quali: il porto, la città vecchia, la valorizzazione del Museo (recentissimamente inserito nel novero dei venti centri museali di interesse nazionale), dei beni archeologici e dell'Arsenale Militare che possono, anzi devono, diventare volano per il rilancio e la crescita della città per proiettarla verso scenari non più legati alla monocoltura industriale ma ad ambiti culturali e turistici a similitudine di quanto attuato a Torino, secondo gli auspici già manifestati dal Ministro Dario Franceschini nel corso di una sua recente visita a Taranto». 

    In tal senso, «è davvero importante quello che il Ministro ha fatto includendo il Museo Martà nel novero dei venti poli museali di importanza nazionale. Grazie per questo impegno – Stefànp si rivolge a Franceschini- ed anche per aver avviato processi culturali che guardano a realtà nazionali già consolidate come quella di Torino, capaci di mutare la vocazione preponderante di tipo industriale in modello culturale/turistico, e Taranto ha dalla sua, l'immensa risorsa Mare quale valore aggiunto in termini di potenzialità non ancora adeguatamente espresse».
    Per il sindaco Stefàno, le più volte manifestate espressioni del Presidente Renzi di vicinanza al territorio jonico «si incanalano ora, grazie ai provvedimenti governativi adottati ed adottanti, su parametri di concretezza attuativa».
    Sarà, dunque, a detta del primo cittadino, «una lotta contro il tempo per attuare in primis l'ambientalizzazione dello stabilimento siderurgico secondo il cronoprogramma dell'Aia e parallelamente per attuare gli altri obiettivi strategici individuati».
    Per ultimo, «ma non per questo ultimo quanto ad importanza, non può non essere sottolineata l'attenzione riservata alla sanità con un significativo stanziamento finanziario in favore della ricerca e cura dei tumori nei bambini. - conclude il sindaco- Queste misure governative sono per noi una sfida che favorevolmente accogliamo, visto che esse sono la tangibile dimostrazione che i nostri appelli, rivolti nel tempo, hanno trovato interlocuzione attenta e sensibile».

    Vota questo articolo
    (0 Voti)
    © 2014 associazione CronacheTarantine. Tutti i diritti sono riservati