Lunedì, 17 Giugno 2019

    Fumata nera dall’Afo 4, la Fim Cisl: “Mai più eventi del genere” In evidenza

    Foto di repertorio Foto di repertorio

    “Bisogna fare in modo che eventi come quello di stamattina, verificatosi in Afo 4 ,non debbano più accadere. Situazioni incresciose non solo per i lavoratori che operano all’interno della fabbrica, ma anche per la comunità tarantina che attende le giuste risposte, ricordo che il tempo rappresenta una variante preziosa e non può subire modifiche o ritardi”. Il segretario generale aggiunto della Fim Cisl Taranto Brindisi, Biagio Prisciano chiede maggiore sicurezza sia dentro che fuori lo stabilimento Arcelor Mittal a seguito di quanto accaduto questa mattina.

    La colonna di fumo visibile da vari punti della città – e che viene definita dall’esponente della Fim “emissione di notevole importanza” - giunge a poche ore di distanza dalla visita a Taranto del vicepremier Di Maio.

    “Taranto e i suoi cittadini – incalza Prisciano - hanno bisogno della Politica con la “P” maiuscola, quale valore aggiunto per lo sviluppo e la salvaguardia del territorio. Come Fim Cisl faremo sentirei il fiato sul collo in ogni momento, perché Taranto e i lavoratori ricevano quanto prima le attese risposte. Diciamo basta ad inutili vetrine”.

    Vota questo articolo
    (0 Voti)
    banner_igenia.jpg
    engineering.jpg
    © 2014 associazione CronacheTarantine. Tutti i diritti sono riservati