Lunedì, 19 Agosto 2019

    Concerto Uno Maggio: ecco le ultime novità In evidenza

    Annunciate in conferenza stampa le ultime novità in vista del concerto dell'Uno Maggio Taranto. Ci saranno il sindaco di Melendugno, l'assessore alla Cultura di Roma, Ilaria Cucchi, Mimmo Lucano, Mauro Biani con le sue vignette, il papà di Lorenzo Orsetti, il giovane morto in Siria per combattere contro l'Isis al fianco dei curdi, i No Tav e No Tap, Bagnoli libera, le madri di Plaza de Mayo, le mamme No Pfas del Veneto, le mamme da nord a sud e quelle lucane. Sarà effettuato un collegamento con le piazze di Cosenza e Napoli e ci sarà un videomessaggio di Pietro Marrone, autore del salvataggio di diversi migranti in Sicilia a bordo della nave Mediterranea. Gli organizzatori le hanno presentate come persone coraggiose che hanno sfidato anche le istituzioni. Il leit motiv dell'evento sara' l'unione e quindi stop alle divisioni perché è questa l'unica maniera per vincere la battaglia.

    Per quanto riguarda invece gli aspetti tecnici, sarà presente un'area disabili, avrà luogo la diretta televisiva grazie al gruppo Distante su Canale 85 ed Antenna Sud e sarà dato spazio al linguaggio dei segni. Il concerto è totalmente gratuito, ovviamente si può trovare un contributo volontario per il sostegno delle spese. Saranno distribuite le magliette e ci sarà la possibilità di assaggiare birre e vino. Il parco sarà chiuso e recintato, i varchi d'accesso saranno due: in via Atenisio e via Blandamura. Fuori dall' area ci saranno alcuni punti dove ritirare il pass d'ingresso. Sarà vietato portare con sé oggetti contundenti, bottiglie di vetro e lattine e lo spray al peperoncino. La capienza del parco è pari a 50 mila persone contemporaneamente. Se una persona decide di entrare e poi uscire, dovrà riprendere il biglietto per ritornare nel parco. I cancelli saranno aperti verso le 13.30.

     

    Queste le dichiarazioni del direttore artistico, Michele Riondino: "Il regalo che l'amministrazione comunale dovrebbe fare è dare alla città la possibilità di usufruire degnamente di questo bellissimo parco anche negli altri giorni dell'anno. Siamo pronti per domani, la scaletta degli artisti non l'avrete mai, ci piace così perché mischiamo le carte. Non organizziamo un concertone, ma diamo l'opportunità di salire sul palco e far dire qualcosa. E' un grande comizio e tra un intervento e l'altro ci sono i brani. Invito chi ci dovrebbe rappresentare a non ignorarci, devono sapere che esistiamo, non fanno una bella figura se negano l'Uno Maggio Taranto. Il bene comune è puntare i riflettori su Taranto, sulle sue positività. Rilanceremo inoltre la manifestazione del 4 maggio, i giovani che hanno organizzato questo corteo apriranno l'evento. Occorre abbandonare le tastiere e i social -continua l'attore- e scendere nelle piazze reali. Per quanto concerne la parte artistica, questa è definita, Capossela ha accettato l'invito e ci ha fatto una sorpresa, lui preferisce questa piazza e cio' ci riempie d'orgoglio".

    Il pensiero dell'altro direttore artistico, Diodato: "La visione con il concerto di Roma e' diversa, qui la musica è lo strumento per diffondere la nostra voce il più lontano possibile. È in atto una rivoluzione a Taranto, ci saranno artisti internazionali anche in estate. Siamo un esempio importante per tutto il Paese".

    La presentatrice Valentina Petrini si sofferma su un dato numerico drammatico: "197 ambientalisti sono stati assassinati nel 2017 e tanti altri nel 2018 e 2019, è sconcertante che l' attivismo ambientalista sia più pericoloso del giornalismo di guerra. Parleremo sul palco della potenza delle sentenze legali, come il verdetto della Corte di Strasburgo. Spiegheremo cosa ha detto e come continuare la lotta. Sono orgogliosa della città di Taranto, la quale non è mai stata violenta in tutti questi anni nonostante i numerosi problemi".

    Vota questo articolo
    (0 Voti)
    © 2014 associazione CronacheTarantine. Tutti i diritti sono riservati