Domenica, 25 Agosto 2019

    Giunta: Viggiano torna al Patrimonio, resta scoperta una sola casella In evidenza

    L'assessorato al Patrimonio e alle Politiche abitative lo conosce bene in quanto proprio in quegli uffici, prima di assumere la delega all'Ambiente, Francesca Viggiano aveva iniziato la propria esperienza da amministratore pubblico. Oggi, dopo l'ennesimo valzer delle deleghe imposto dal sindaco di Taranto, Rinaldo Melucci, vi torna per riannodare il fili del lavoro già iniziato nel 2017.


    L'assessore Viggiano farà quindi parte del Melucci-ter. Ad annunciarlo è lo stesso primo cittadino che questa mattina ha fatto sapere di aver firmato il decreto di nomina. Scelta - precisa ancora il sindaco - condivisa con il segretario provinciale del Partito Democratico (cui Viggiano appartiene e nelle cui liste si era candidata alle ultime amministrative cittadine).

    A Paolo Castronovi - forte del sostegno del duo Zaccheo-Capriulo in Consiglio comunale - va la delega di Vicesindaco, perché, afferma Melucci,"credo abbia le caratteristiche e il temperamento giusto che occorrono per ricoprire questa carica in questo momento; si è inoltre dimostrato una persona con una spiccata capacità di mediazione, altrettanto utile a questo ruolo e ancora di più nella politica in generale".

    "A chi ha lasciato - conclude il sindaco Melucci - un sincero e convinto ringraziamento per aver contribuito a quella che è stata la parte sicuramente più dura e impegnativa di questa consiliatura: hanno dato quella sferzata che Taranto attendeva da lustri. Agli ex assessori, tutti brillanti professionisti, i miei più sentiti auguri per un radioso futuro professionale e politico".

    Tra questi, per il momento, ci sarebbe Massimiliano Motolese che però, nelle prossime ore, potrebbe essere riconfermato ai Lavori Pubblici. É rimasta infatti scoperta una sola "casella", per riprendere il termine usato dal primo cittadino. Il quale, però, ora sente la necessità "di fare ulteriori eventuali valutazioni, nell’interesse esclusivo del lavoro da portare a termine per Taranto”.

    Vota questo articolo
    (0 Voti)
    © 2014 associazione CronacheTarantine. Tutti i diritti sono riservati