Mercoledì, 26 Giugno 2019

    Crisi dell'acciaio: sindacati e azienda restano distanti, si rivedranno il 20 In evidenza

    É terminato con un nulla di fatto l'incontro tra ArcelorMittal e le sigle dei metalmeccanici svoltosi a Taranto all'indomani del vertice che ha avuto luogo nella capitale. Lo si apprende dal tenore del comunicato stampa della Fiom Cgil diramato in serata

    "Fim, Fiom e Uilm - si legge nella nota - hanno nuovamente rinnovato l'invito a riconsiderare il ricorso dell'ammortizzatore sociale e verificare la possibilità di ulteriori strumenti alternativi che possono sostituirsi alla cassa integrazione. Inoltre hanno ribadito la necessità di affrontare nel merito sia la questione legata alla crisi congiunturale del mercato dell'acciaio, che l'applicazione e tenuta del piano industriale, contenuto all'interno dell'accordo del 6 settembre e che vede garante il ministro dello Sviluppo Economico. Infatti riteniamo fondamentale avviare incontri di verifica sul piano industriale con il ministero competente per avere un quadro chiaro di prospettiva rispetto al futuro della siderurgia nel nostro Paese".

    Le parti dovrebbero tornare a dialogare il prossimo 20 giugno quando è convocato il consiglio di fabbrica. La Fiom si attende per quella data ulteriori approfondimenti, ma le posizioni al momento permangono distanti e difficilmente potranno essercene.

    Vota questo articolo
    (0 Voti)
    banner_igenia.jpg
    engineering.jpg
    © 2014 associazione CronacheTarantine. Tutti i diritti sono riservati