Venerdì, 18 Ottobre 2019

    Call center: salvi i 330 lavoratori della commessa Enel In evidenza

    Possono tirare un sospiro di sollievo i 330 operatori di call center impegnati nella commessa Enel Mercato Libero. Cento di essi, che prima avevano un contratto di somministrazione, verranno inoltre stabilizzati. È questo - secondo la Slc Cgil - il risultato della vertenza sindacale aperta qualche mese fa a Taranto a causa del passaggio della commessa di Enel Mercato Libero da Teleperformance a System House.


    "A distanza poco più di tre mesi - scrivono in un nota congiunta Andrea Lumino, segretario provinciale della Slc Cgil, e Nicola Di Ceglie, segretario generale Slc Cgil Puglia - la trattativa avviata dai sindacati del settore ha permesso non solo di scongiurare la catastrofe occupazionale, ma di raggiungere anche un secondo importante risultato per garantirà finalmente a un centinaio di lavoratori precari, un futuro di stabilità in cui costruire il proprio futuro".


    "La vertenza ha consentito - spiegano i due esponenti sindacali - di salvare i 330 posti di lavoro a rischio mantenendo con il nuovo acquirente le stesse condizioni contrattuali: numero di ore lavorative settimanali, mantenimento dell’articolo 18, gli scatti di livello e di anzianità. In secondo luogo, la lotta sindacale ha permesso di ottenere anche l’assunzione direttamente a tempo indeterminato con System House di 100 lavoratori a cui fino a ieri era stato applicato il contratto di somministrazione".


    "In un momento difficile – hanno concluso i sindacalisti – per il settore dei call center e per la realtà tarantina, quello di oggi è un risultato che riteniamo particolarmente importante e ci sembra doveroso sottolineare come, ancora una volta, l’iniziativa sindacale, se dettata dall’ottica della tutela collettiva, rappresenti ancora l’unica strada in grado di garantire il raggiungimento di risultati positivi per i lavoratori e per il territorio".

    Vota questo articolo
    (0 Voti)
    © 2014 associazione CronacheTarantine. Tutti i diritti sono riservati