Venerdì, 18 Ottobre 2019

    Taranto avrà il suo corso di laurea di Medicina e Chirurgia In evidenza

    By F. Calderone Settembre 11, 2019
    Foto studio R.Ingenito Foto studio R.Ingenito

    Quasi tutto pronto per l'avvio del nuovo corso di Medicina e Chirurgia a Taranto, che avrà luogo molto presumibilmente nella sede della Cittadella della Carita', considerata la più idonea.

    Stamane si è insediata la conferenza dei servizi decisoria, presieduta dal governatore della regione Puglia, Michele Emiliano. Presenti anche il sindaco di Taranto, Rinaldo Melucci, il presidente della Provincia, Giovanni Gugliotti, ed il futuro magnifico rettore dell'università 'Aldo Moro ' di Bari, Stefano Bronzini.

    Il corso avrà inizio il 14 ottobre e prevederà l'iscrizione di 60 studenti che saranno reclutati dalla selezione nazionale. Come illustrato dal professor Gesualdo, la regione Puglia ha messo a disposizione un budget per 5 ricercatori di tipo B che favoriranno l'inizio del primo triennio con le scienze di base. Il Comune ionico sosterrà costi per l'acquisto di libri e per la presenza di un ricercatore di tipo A.

    L'obiettivo è far emergere le eccellenze del servizio sanitario ionico.

    Il presidente regionale, Emiliano, da' il suo ok al nuovo corso': "La Regione da' parere favorevole e sostiene 5 posti per i ricercatori. L'università è fondamentale, c'è bisogno di sinergia. La Regione chiederà inoltre formalmente alla Asl di intitolare a Nadia Toffa il reparto di pediatria oncologica. Noto nella città di Taranto un enorme miglioramento avuto in pochissimo tempo".

    Il pensiero del sindaco Melucci: "E' un giorno di festa, Taranto si sta abituando alle svolte epocali. I traguardi arrivano, abbiamo lavorato a lungo per realizzarli. Questo risultato e' arrivato in maniera veloce grazie anche alla Regione, era giusto avere subito questa opportunità. C'e' buona volontà istituzionale di fare bene per il territorio, ora inizia una fase nuova".

    Soddisfatto il presidente della Provincia, Gugliotti: "E' un riconoscimento per Taranto, c'e' possibilità di formare menti migliori, è stato premiato il gioco di squadra. Si centra un obiettivo molto importante, la città merita tutto questo".

    Felicita' è espressa dal futuro magnifico rettore, Stefano Bronzini, che entrerà in carica l'1 ottobre: "Sono emozionato, tutti i meriti sono da condividere con il professor Gesualdo ed il mio predecessore Uricchio. È fatto tutto ciò per territorio di Taranto, è un dovere da parte nostra. Fondamentale il lavoro della regione Puglia che ci ha creduto".

    L'arcivescovo di Taranto, monsignor Santoro, commenta così la buona notizia: "Manifesto gioia, era una cosa desiderata da tanto tempo. L'obiettivo è la crescita della nostra città e della provincia ed offrire capacità di sviluppo culturale. Occorre restare qui e non emigrare per portare da noi la ricchezza. La Cittadella dealla Carità è una sede importante".

    Vota questo articolo
    (0 Voti)
    © 2014 associazione CronacheTarantine. Tutti i diritti sono riservati