Venerdì, 18 Ottobre 2019

    Taranto-Nardo' 4-0- D'Agostino, Guaita ed una doppietta di Croce affondano il Nardò In evidenza

    By F. Calderone Settembre 15, 2019
    Foto studio R.Ingenito Foto studio R.Ingenito

    Vittoria senza storia del Taranto, che rifila un poker al Nardò allo stadio Iacovone. Le reti sono siglate tutte nella ripresa e portano le firme di D'Agostino, Guaita e Croce, con quest'ultimo artefice di una doppietta da subentrato. La compagine di mister Ragno, dopo un primo tempo deludente, sfodera una gran prova nel secondo e, complice anche l'espulsione di Danucci che lascia in 10 il team neretino, dilaga conquistando la prima meritata affermazione casalinga. I rossoblù salgono a quota 6 punti in classifica. Domenica prossima sfida in trasferta a Val D'Agri contro il Grumentum.

    Mister Ragno conferma il 3-5-2 con D'Agostino al posto dello squalificato Genchi e Favetta in attacco. In difesa, davanti al portiere Giappone, ci sono De Caro, Luigi Manzo ed Allegrini. A centrocampo Guaita e Ferrara sulle fasce con Galdean, Matute e Cuccurullo interni.

    La prima occasione del match è di marca rossoblù: al 3' girata di Favetta dal limite, sul fondo. Al 21' cross di Guaita, tiro al volo di Ferrara abbondantemente sopra la traversa. Al 23' conclusione dalla distanza di Mengoli, Giappone devia in corner. Al 40' clamorosa chance per il Taranto: tiro errato di Galdean, la sfera termina sui piedi di Favetta che a tu per tu con Mirarco centra il palo.

    Nel secondo tempo, al 3' tentativo mancino di Guaita dalla distanza, blocca Mirarco. Al 7' Taranto in vantaggio: punizione pregevole dal limite di D'Agostino che supera la barriera e stende Mirarco. Al 12' espulsione diretta nei confronti di Danucci per proteste contro l'arbitro Rinaldi. Al 15' ci prova Favetta, tiro debole. Al 24' è 2-0 Taranto: Favetta serve Guaita, il quale con un bel rasoterra dal limite insacca la sfera nell'angolino. Al 34' tris tarantino: traversone di Ferrara, sponda di testa di Guaita e Croce con una zampata mancina va a segno. Al 46' rigore in favore del Taranto per fallo di mano di Aquaro su conclusione di Croce. Dal dischetto lo stesso attaccante realizza la sua doppietta personale, nonostante Mirarco avesse toccato la palla, che si è poi infilata alle sue spalle.

     


    TABELLINO

    TARANTO: Giappone; De Caro, L. Manzo, Allegrini (2' s.t. Benvenga); Guaita, Galdean (27' s.t. S. Manzo), Matute, Cuccurullo (33' s.t. Marino), Ferrara; D'Agostino (38' s.t. Oggiano), Favetta (29' s.t. Croce). A disposizione: Sposito, Pelliccia, De Letteriis, Riccio. Allenatore: Ragno

    NARDÒ: Mirarco; Frisenda (25' s.t. Vecchio), Centonze, Danucci, Stranieri, Aquaro, Avantaggiato (33' s.t. Marchionna) , Mengoli, Camara (21' s.t. Ayina), Calemme (38' s.t. De Luca), Cancelli (25' s.t. Trinchera). A disposizione: Montagnolo, Spagnolo, Botrugno, Iannucci. Allenatore: Foglia Manzillo

    RETI: 7' s.t. D'Agostino (T), 24' s.t. Guaita (T), 34' s.t. Croce (T), 47' s.t. Croce su rigore (T)

    AMMONITI: Benvenga (T), Centonze, Aquaro (N)

    ESPULSI: 12' s.t. Danucci (N)

    CORNER: 4-2

    ARBITRO: Carlo Rinaldi di Bassano del Grappa; assistenti Vittorio Consonni di Treviglio e Matteo Cardona di Catania

    RECUPERO: 1' p.t., 5' s.t.

     

     

    Vota questo articolo
    (0 Voti)
    © 2014 associazione CronacheTarantine. Tutti i diritti sono riservati