Venerdì, 18 Ottobre 2019

    Contrasto droga nelle scuole: ecco le novità emerse dal tavolo tecnico interistituzionale In evidenza

    By F. Calderone Settembre 19, 2019
    Foto Studio R.Ingenito Foto Studio R.Ingenito

    Si è riunito nella sala convegni del comando della Polizia locale il tavolo tecnico informale sul progetto 'Scuole Sicure 2019-2020', che ha lo scopo di prevenire e contrastare lo spaccio di sostanze stupefacenti, il cui protocollo di intesa era già stato firmato nei giorni scorsi dal prefetto Bellomo e dal sindaco Melucci. Al confronto hanno partecipato il questore Giuseppe Bellassai, il primo cittadino Rinaldo Melucci, il comandante della Polizia municipale, Michele Matichecchia, gli assessori comunali Gianni Cataldino e Deborah Cinquepalmi, i dirigenti scolastici delle scuole coinvolte ed una rappresentante del Sert.

    Durante il tavolo è emerso che le telecamere da posizionare all'esterno degli edifici scolastici 'Righi', 'Archimede', 'Aristosseno', 'Pacinotti' e 'Battaglini' saranno attive entro 20 giorni. A presidiare le scuole ci saranno agenti della Polizia di Stato coadiuvati dai vigili urbani. I corsi di prevenzione da offrire agli studenti per sensibilizzarli sulla tematica delle droghe interesseranno soprattutto i ragazzi tra i 14 e i 15 anni, che frequentano i primi due anni delle scuole superiori. Previste tre ore complessive, 2 da dedicare al secondo anno ed 1 per il primo. Gli stessi poliziotti locali seguiranno dei corsi di formazione per ampliare la loro conoscenza sul fenomeno riguardante il traffico di sostanze stupefacenti. L'obiettivo da raggiungere rimarcato dal questore sarà indurre i ragazzi all'ascolto ed alla riflessione. È dunque ritenuto necessario l'accordo totale tra le istituzioni per discutere preventivamente degli argomenti da trattare durante gli incontri con gli studenti.


    Queste le parole del questore ionico, Giuseppe Bellassai: "L'unico modo possibile e' procedere con una collaborazione interistituzionale, determinante per conseguire dei risultati. Fondamentale è la prevenzione ed il contrasto dello spaccio di stupefacenti a tutela delle generazioni più giovani".

    Ecco il parere del primo cittadino di Taranto, Rinaldo Melucci: "Abbiamo incontrato i dirigenti scolastici per organizzarci meglio per un maggior presidio contro il traffico di stupefacenti. La presenza del questore è importante, è davvero molto sensibile nei confronti dei giovani. Ci occupiamo quindi di come migliorare la vita degli studenti. Dobbiamo tutti sforzarci di recuperare il nostro senso civico".


    Queste le dichiarazioni di Patrizia Capobianco, dirigente scolastico dell' istituto scolastico 'Archimede': "La scuola e' in sintonia con tutte le istituzioni, sente l'esigenza di colloquiare. I ragazzi e le famiglie hanno bisogno di sicurezza. Diamo dunque tranquillità ai genitori per favorire il percorso di crescita dei ragazzi, noi abbiamo manifestato la nostra disponibilita' sin dal primo momento ".

    Vota questo articolo
    (0 Voti)
    © 2014 associazione CronacheTarantine. Tutti i diritti sono riservati