Venerdì, 18 Ottobre 2019

    Manca solo una settimana alla Spartan Race. Siete pronti per partire? In evidenza

    By V. Castellaneta Ottobre 12, 2019
    Foto di repertorio (Studio Foto R.Ingenito) Foto di repertorio (Studio Foto R.Ingenito)

    21 chilometri, 30 ostacoli e 3 ore, ossia il record da battere. Sono solo alcuni dei numeri importanti della Spartan Race, che si celebrerà a Taranto sabato 19 ottobre prossimo. Partenza dal Parco Cimino.

    Tre le categorie: Spartan Sprint, Kids Race e la più difficile, Spartan Beast.

    Iniziamo con la Kids Race, che prevede piccole gare per bambini dai quattro ai sei anni, dai sette ai dieci e perfino dagli undici ai quindici anni, costruita a somiglianza di una Spartan Sprint per adulti. Il percorso varia da 80 metri e 10 ostacoli circa a 3200 metri e 18 ostacoli circa.“È il luogo ideale dove incoraggiare i bimbi ad arrampicarsi, correre, saltare, strisciare e ad aiutare gli altri a superare gli ostacoli. In gara, come nella vita. Insieme ai fratelli, alle sorelle, ai cugini, agli amici e, perché no, conoscerne di nuovi! Non c’è un’età per iniziare a porsi degli obiettivi e festeggiare una vittoria” come la definiscono sul sito.

    Ma passiamo agli adulti. La più semplice è la Spartan Sprint. Si tratta di un percorso di almeno cinque chilometri e circa 20 Ostacoli e “questa è l'unica cosa che devi sapere... perché ciò che ti aspetta realmente, lo saprai solo alla fine!” almeno così la descrivono sul sito spartanrace.it.

    Per tranquillizzarvi scrivono anche: “ci saranno fossi ed ostacoli da scalare e, in alcuni punti, i terreni irregolari ti porranno di fronte a ostacoli naturali, nascosti da acqua e superfici scivolose. Ti chiediamo quindi di prestare attenzione ai tuoi movimenti durante la gara, per far sì che non creino un pericolo per te e per gli altri partecipanti. Vestiti adeguatamente e procurati delle scarpe che ti permettano di non scivolare, per evitare cadute ed incidenti. Regola la velocità di corsa e i tuoi movimenti, valutando bene gli ostacoli, la loro difficoltà ed il flusso degli altri concorrenti”.  Conviene, insomma, ascoltare i suggerimenti dei volontari e dei Course Marshals durante il percorso, altrimenti si rischia la squalifica.

    Infine la gara più dura: la Spartan Beast. Si tratta di una prova di resistenza non solo fisica, ma anche mentale. Un percorso di 30 ostacoli, posizionati su 21 chilometri per arrivare alla gloria e al conseguimento della TRIFECTA. Ovviamente non è dato di sapere molto di più, oltre al fatto che il terreno è irregolare  e che, come abbiamo detto prima per la Spartan Sprint,  ci sono ostacoli da scalare e, in alcuni punti ostacoli naturali, nascosti da acqua e superfici scivolose. Quindi, bisogna veramente regolare la velocità di corsa e i movimenti, valutando bene gli ostacoli, la loro difficoltà ed il flusso degli altri concorrenti.

    Chiaramente non si parte tutti insieme: “si corre suddivisi in diverse batterie di partenza. La capacità delle batterie dipende dal tipo di percorso ma, solitamente, è tra i 150 e i 220 partecipanti cadauna, con partenze ogni 15 minuti”.

    Se poi vi state allenando da un po’ e volete confrontarvi con gli atleti più forti, dovete iscrivervi nella batteria "Elite" o nella “Age Group”. Se, invece, siete come me, potreste partecipare come spettatori e godervi una giornata ricca di attività nell'area Festival.

    Vota questo articolo
    (0 Voti)
    © 2014 associazione CronacheTarantine. Tutti i diritti sono riservati