Domenica, 17 Ottobre 2021

    Prove di turismo: nuova zona parcheggio e bus navette a San Vito, per i giuramenti della Marina Militare

    Una nuova area verrà adibita a parcheggio in Viale Ionio a San Vito, ed utilizzata già il prossimo 27 giugno in occasione del giuramento della Marina Militare. Si dimostra proficua la collaborazione tra l’associazione Taranto Turismo, il Comune di Taranto, la Polizia Municipale di Taranto, l’Amiu e l’Amat.

    Per contrastare ogni forma di abusivismo e riconsegnare ai residenti della zona, un'area prima lasciata al degrado, è stata ripulita e resa nuovamente fruibile ai cittadini l'area in zona Marechiaro a San Vito. Dopo le ripetute richieste di attenzioni alla borgata cittadina, meta di numerosi turisti per via della vicinanza al mare e alla Marina Militare, è stata importante la stretta sinergia tra la presidentessa dell'Associaxione Taranto Turismo Irene Lamanna, che da tempo si fa portavoce dell'esigenze della popolazione, il Comandante della Polizia Municipale Michele Matichecchia, e l'amministrazione comunale, il presidente Amiu Rosa De Benedetto e il presidente Amat, Francesco Walter Poggi. Enorme la soddisfazione di Lamanna che plaude l'impegno delle istituzioni che «in pochissimi giorni hanno dato la loro disponibilità per organizzare i lavori di riqualificazione dell'area». Percorrendo Viale Ionio, adesso si disporrà di un grande spazio che sarà adibito, in via sperimentale, a parcheggio auto in occasione del giuramento della Marina Militare, il prossimo 27 giugno, presso la scuola Sottufficiali di San Vito. Sarà dunque un banco di prova, per la città di Taranto, considerato che in quella particolare giornata vi è un flusso di oltre duemila persone, che trova il beneplacito anche della Marina Militare. «Siamo molto contenti di questa iniziativa, indispensabile in questa occasione – ha affermato il C.F. Francesco Calviello, comandante Mariscuola -. La marina Militare solitamente mette a disposizione durante i giuramenti i propri spazi, ma in questa occasione vista la mole di ospiti prevista e vista la bella stagione che già di per sé attira sul territorio altre persone, riteniamo che questo parcheggio rappresenti un polmone per la buona riuscita dell’organizzazione».

    L'obiettivo, è dunque quello di «iniziare a rendere più accogliente ed organizzata questa nostra città che vogliamo far diventare turistica. Ha enormi potenzialità per farlo. - ha dichiarato Irene Lamanna- Liberiamo San Vito dall’annoso problema dei parcheggi selvaggi e dalla presenza degli abusivi, restituendo a Taranto un pezzo di lungomare che era ormai scomparso sotto il cumulo di spazzatura e erbacce – va avanti Lamanna - L’intento comune con l’amministrazione, la Polizia Municipale, l’Amat e l’Amiu è quello di creare infrastrutture per la nostra città che è a vocazione turistica. L’accoglienza dimostra a chi ci viene a trovare proprio il desiderio di fare turismo, e farlo bene. Si parte dalle piccole cose per costruire il futuro di Taranto. E questo di oggi è un primo passo». Poi ha concluso, «l’errore annoso del mancato sviluppo turistico non è da addebitarsi a questa o a quest’altra azienda, ma all’inerzia di fantomatici imprenditori che in passato non si sono mai impegnati più di tanto per creare collegamenti con tour operators stranieri e nazionali che incrementano il valore turistico dei territori e non occupandosi dell’accoglienza e della creazione di infrastrutture anche per il turismo business che avrebbe potuto rappresentare un trampolino di lancio». 
    L'area sarà custodita dai collaboratori dell'Amat e la sosta sarà consentita già dalle 6 del mattino di sabato 27 giugno. L'Amat, dalle ore 7, metterà inoltre a disposizione un servizio navette che, tramite il pagamento del biglietto, trasporterà le famiglie ed i turisti dal parcheggio alla scuola Sottufficiali della Marina Militare, per poi riaccompagnarli, al termine della cerimonia, alle proprie auto. Naturalmente per chi volesse c’è anche la possibilità di prendere gli autobus di linea che solitamente transitano nella zona. 
    «È un primo tentativo intelligente per dare una risposta concreta ai bisogni dei visitatori che vengono da fuori Taranto», ha commentato il presidente dell'Azienda di Trasporto locale Walter Poggi.

    «E’ stato un duro lavoro ripulire questa zona – ha dichiarato il Comandante della Polizia Municipale di Taranto, Michele Matichecchia – perché era completamente invasa da ogni tipo di scarto, tanto da non far più vedere nemmeno il mare. L’Amiu in pochi giorni si è impegnata ed ha riportato ordine e pulizia laddove mancava. Ora ci auguriamo che la cittadinanza continui a mantenere pulito questo spazio. Questo parcheggio rappresenta una sperimentazione in vista di un evento straordinario, ma il nostro augurio è che questo bene comune restituito alla città resti fruibile e utilizzabile a lungo»

    Vota questo articolo
    (2 Voti)
    © 2014 associazione CronacheTarantine. Tutti i diritti sono riservati