Il Sindaco incontrerà il Papa: «chiederò di pregare per i cittadini di Taranto» In evidenza

Lunedì, 19 Settembre 2016 15:08

L’Amministrazione comunale di Taranto parteciperà all’udienza generale da Papa Francesco. L’appuntamento della delegazione istituzionale, accompagnata dal Sindaco, Ippazio Stefàno, con il Santo Padre è fissato per mercoledì 21 settembre alle ore 10,30 in Vaticano presso l’Aula Paolo VI, meglio conosciuta come Sala Nervi.

«Un importante appuntamento- commenta il Sindaco- al quale molti consiglieri ed assessori hanno aderito con entusiasmo. Sarà un momento memorabile e profondamente emozionante l’incontro con il Santo Padre e avremo l’opportunità di ascoltare così da vicino le sue parole. Parole di cui noi amministratori che sentiamo il peso e la responsabilità delle nostre funzioni dovremmo nutrirci quotidianamente per governare le nostre comunità, per ispirare le nostre scelte e le nostre azioni e per rifondare le regole della politica su quei valori universali di spirito di servizio, di solidarietà e di pace che Papa Francesco riesce ad imprimere e a trasmettere con la forza della sua parola semplice ma sempre efficace. Prevedo, dunque, un momento di grande valenza spirituale e di condivisione, quello che ci accingiamo a vivere nella Sala Nervi».
L’idea di partecipare all’udienza generale dal Papa è partita dallo stesso Sindaco che ci sta lavorando da qualche mese: «Avevamo pensato a questo incontro già la scorsa primavera e siamo riusciti a realizzarlo con il fondamentale apporto e con la guida del nostro Arcivescovo, Mons. Filippo Santoro, che si è fatto tramite con la Casa Pontificia per organizzare la partecipazione di una delegazione istituzionale comunale all'udienza con Papa Francesco. E' stato un coinvolgimento unanime che ha superato gli schieramenti della maggioranza e dell'opposizione e le categorie della politica ed ha trovato l'entusiasmo e l'emozione di molti amministratori locali, consiglieri assessori che hanno subito confermato la propria partecipazione».

Il Sindaco parteciperà all’udienza generale indossando la fascia tricolore: «Interpretando la volontà dei concittadini- conclude Stefàno- faremo dono al Santo Padre del crest del Comune di Taranto nonché di una modesta ma significativa donazione di 100 sacchi a pelo all’Obolo di San Pietro per le opere di carità in favore dei più bisognosi. Nella lettera che consegnerò al Santo Padre chiederemo di tenere nei suoi pensieri e nelle sue preghiere una particolare attenzione per la città di Taranto, duramente provata da gravi criticità ambientali e protesa alla ricerca di stabilire un equilibrio tra salute e lavoro e di impartire sulla nostra comunità la Sua Benedizione Apostolica».

Vota questo articolo
(0 Voti)

 

Ultime notizie

Seguici su

Go to top