Lunedì, 17 Giugno 2019

    Sospiro di sollievo per i 67 di Cementir In evidenza

     C'è l’accordo tra azienda e sindacati degli edili che proroga per un altro anno la cassa integrazione. Lo hanno firmato nelle ultime ore al ministero dello Sviluppo Economico le due parti coinvolte nella vertenza. Parliamo del destino dei 67 lavoratori ex Cementir.


    La proroga é stata accordata in base alle norme per le aree di crisi industriale complessa. Come spiega il segretario provinciale della Fillea Cgil, Francesco Bardinella: “È previsto che Italcementi presenti entro il primo trimestre 2019 il piano industriale del gruppo. Lì si capirà quali sono le prospettive per il sito di Taranto. Accanto alla proroga della cassa, ci sarà anche un intervento di formazione e di riqualificazione professionale dei lavoratori con risorse della Regione Puglia".


    "È chiaro - aggiunge il rappresentante sindacale - che per noi non è sufficiente aver ottenuto la proroga della cassa. Per l’ex Cementir di Taranto bisogna parlare di ripresa del lavoro, della produzione e degli investimenti a partire dallo sblocco dell’uso della loppa siderurgica, che l’azienda utilizza per produrre la tipologia di cemento in cui il sito tarantino è specializzato”.

    Vota questo articolo
    (0 Voti)
    banner_igenia.jpg
    engineering.jpg
    © 2014 associazione CronacheTarantine. Tutti i diritti sono riservati