Domenica, 25 Agosto 2019

    Sorrento-Taranto 2-1- I rossoblù si svegliano troppo tardi e chiudono terzi

    Foto di repertorio Foto di repertorio Foto Studio Renato Ingenito

    Il Taranto disputa a Sorrento un match sotto le aspettative nell’ultima gara della stagione regolare e perde 2-1. I rossoblù del tecnico Panarelli si svegliano soltanto nei minuti finali dell’incontro, andando a segno con una spettacolare punizione di D’Agostino e sfiorando il 2-2 in tre circostanze con Oggiano, Bonavolontà e Favetta, ma il secondo portiere campano Stinga, entrato al 34’ della ripresa, compie altrettante parate decisive. I padroni di casa guidati da mister Maiuri si erano portati sul doppio vantaggio con un rigore di Herrera ed una rete di Gargiulo. Gli ionici chiudono il campionato al terzo posto in classifica con 71 punti e domenica prossima giocheranno la semifinale playoff allo “Iacovone” contro il Bitonto. L’altro spareggio sarà invece tra il Cerignola ed il Savoia.

    Mister Panarelli schiera sin dall’inizio i rientranti Manzo e Favetta, ristabilitisi dopo l’aggressione subita a Picerno. Dietro la punta napoletana agiscono Oggiano, D’Agostino e Salatino. In retroguardia spazio a Guadagno, Lanzolla, Menna e Ferrara davanti al portiere Antonino.

    La prima occasione dell’incontro è del Taranto: al 7’ cross di Salatino deviato da un difensore sorrentino, Favetta conclude con il sinistro dall’interno dell’area di rigore e la sfera termina di poco sul fondo. Al 9’ rigore in favore del Sorrento per fallo di mano di Menna: dal dischetto Herrera non sbaglia e realizza l’1-0. All’11’ punizione mancina di Oggiano, a lato non di molto; al 15’ tentativo di Vitale dalla distanza, palla sopra la traversa. Al 44’ ci prova Gargiulo, Antonino respinge in corner.

    Nella ripresa, al 7’ pericoloso il Sorrento con Bozzaotre che col destro sfiora la marcatura calciando di poco sopra la traversa. Al 12’ raddoppio del Sorrento: tiro di De Rosa respinto da Antonino, sulla ribattuta si avventa Gargiulo che va a segno con un tap-in sotto porta. Al 15’ diagonale di D’Agostino, fuori misura; al 20’ Todisco tutto solo si fa ipnotizzare da Antonino, che sventa il tris dei padroni di casa. Al 22’ conclusione di Oggiano su calcio da fermo, Munao controlla. Al 43’ il Taranto accorcia le distanze con una pregevole punizione di D’Agostino, 2-1. Al 44’ gran conclusione di Oggiano, il subentrato portiere Stinga respinge in angolo con un bellissimo intervento. Al 47’ bordata di Bonavolontà, Stinga c’è ancora e si rifugia in corner. Al 48’ tiro a giro di Favetta, miracolo di Stinga, autentico protagonista dei minuti finali di gara.

     

    TABELLINO

    SORRENTO: Munao (34’ s.t. Stinga); Todisco, D’Alterio (15’ s.t. Rizzo), Masi, Russo, Guarro, Bozzaotre (26’ s.t. Paradiso), De Rosa, Vitale (40’ s.t. Chirullo), Herrera, Gargiulo. A disposizione: Fusco, Scarf, Stallone, Cardore, Sannino. Allenatore: Maiuri

    TARANTO: Antonino; Guadagno (13’ s.t. Bonavolontà), Lanzolla, Menna, Ferrara; Manzo Massimo (16’ s.t. Roberti); Oggiano, D’Agostino, Salatino (14’ s.t. Carullo); Favetta. A disposizione: Martinese, De Gregorio, Pelliccia, Esposito. Allenatore: Panarelli

    RETI: 9’ Herrera su rigore (S), 12’ s.t. Gargiulo (S), 43’ s.t. D’Agostino (T)

    AMMONITI: Lanzolla (T)

    ESPULSI:

    CORNER: 2-5

    ARBITRO: Luigi Catanoso di Reggio Calabria; assistenti Antonio Monardo di Bergamo e Stefano Franco di Padova

    RECUPERO: 0’ p.t., 4’ s.t.

    Vota questo articolo
    (0 Voti)
    © 2014 associazione CronacheTarantine. Tutti i diritti sono riservati