Giovedì, 27 Giugno 2019

    Playoff serie D, Il Taranto umiliato dal Cerignola. 5-1 il risultato finale

    Foto Audace Cerignola Foto Audace Cerignola

    Il Taranto, dopo aver perso la promozione diretta, perde malamente anche la finale playoff con il Cerignola e le residue speranze di un eventuale ripescaggio in Serie C. Gli ionici disputano una delle più brutte finali playoff della Serie D sia per il risultato finale conseguito che per la prestazione, subendo un umiliante ko per 5-1, ed escono pesantemente sconfitti contro un team gialloblù parso molto forte e determinato. Non hanno sicuramente pagato le decisioni tattiche iniziali di mister Panarelli, con il modulo 3-5-2 e le scelte degli uomini mandati in campo assolutamente inadeguati. Croce è infatti sembrato troppo isolato in avanti, mentre molto male hanno giocato anche Di Senso e Massimo come mezzale. In conclusione la squadra ionica è apparsa sempre lenta, non è praticamente mai entrata in partita dimostrandosi estremamente carente sotto l’aspetto mentale.

    Mister Panarelli lascia a sorpresa Favetta in panchina, affidandosi a Croce in attacco supportato da D’Agostino. Difesa a tre con Lanzolla, Di Bari e Ferrara, centrocampo a cinque composto da Pelliccia, Di Senso, Manzo, Massimo e Carullo.

    La prima occasione dell’incontro è del Cerignola: al 9’ tentativo in rovesciata di Longo dall’interno dell’area di rigore, la palla colpisce la parte superiore della traversa e si spegne fuori. Al 12’ colpo di testa sempre di Longo su cross di Loiodice, Antonino respinge con un grande intervento. Al 18’ tiro dalla distanza di Lattanzio, sul fondo. Al 33’ Cerignola in vantaggio: tiro di Lattanzio deviato da Antonino, sulla respinta Russo realizza con un tap-in. Al 42’ conclusione da fuori di Lanzolla, Abagnale devia in corner. Dopo un minuto di recupero, si va all’intervallo. Taranto praticamente inesistente nella prima frazione, sopraffatto da un ottimo Cerignola che va al riposo meritatamente in vantaggio.

    Nella ripresa, al 9’ raddoppio dei gialloblù: un devastante Loiodice fa una triangolazione con Foggia, calcia col mancino sotto la traversa e batte Antonino, 2-0. Al 19’ giunge il terzo gol del Cerignola: Foggia effettua alcune finte alla difesa rossoblù e con un tiro rasoterra va a segno. Al 20’ rete del Taranto: su sponda di Favetta, D’Agostino si inventa un tiro al volo col sinistro da fuori area che si infila all’angolino. Al 22’ ci prova Favetta dal limite, a lato. Al 24’ Foggia non impatta nel migliore dei modi e centra l’esterno della rete. Al 27’ assist di D’Agostino per Favetta, il cui tentativo mancino termina fuori di poco. Al 29’ poker del team di Bitetto: ancora Loiodice trafigge Antonino con un diagonale di sinistro e sigla la sua personale doppietta. Al 35’ bordata di Bonavolontà imprecisa, palla alta. Al 42’ il Cerignola cala anche la cinquina con un rasoterra di Russo, autore anche lui di una doppietta.

     

    TABELLINO

    CERIGNOLA: Abagnale; Russo, Ingrosso, Cascione, Abruzzese (46’ s.t. Carannante), Allegrini, Longo (37’ s.t. Vitofrancesco), Di Cecco (30’ s.t. Esposito), Foggia (35’ s.t. Marotta), Loiodice (39’ s.t. Pollidori), Lattanzio. A disposizione: Cappa, Tedone, De Cristofaro, Amabile. Allenatore: Bitetto

    TARANTO: Antonino; Lanzolla, Di Bari, Ferrara (32’ s.t. Guadagno); Pelliccia (7’ s.t. Bonavolontà), Di Senso, Manzo, Massimo (7’ s.t. Favetta), Carullo (22’ s.t. Salatino); D’Agostino; Croce (37’ s.t. Roberti). A disposizione: Martinese, Marsili, Bova, Menna. Allenatore: Panarelli

    RETI: 33’ Russo (C), 9’ s.t. Loiodice (C), 19’ s.t. Foggia (C), 20’ s.t. D’Agostino (T), 29’ s.t. Loiodice (C), 42’ s.t. Russo (C)

    AMMONITI: Lattanzio, Loiodice (C), Massimo, Di Bari, Manzo (T)

    ESPULSI: al 17’ della ripresa allontanato per proteste l’allenatore Panarelli del Taranto

    CORNER: 4-5

    ARBITRO: Filippo Giaccaglia di Jesi; assistenti Nicolò Moroni di Treviglio e Paolo Fele di Nuoro

    RECUPERO: 1’ p.t. 6’ s.t.

    Vota questo articolo
    (0 Voti)
    banner_igenia.jpg
    engineering.jpg
    © 2014 associazione CronacheTarantine. Tutti i diritti sono riservati