Martedì, 05 Luglio 2022

    Morte della 23enne massafrese: un indagato In evidenza

    Una persona è stata iscritta nel registro degli indagati per la morte, risalente a giovedì scorso, della 23enne massafrese, il cui corpo è stato ritrovato all’interno di una baracca nella gravina San Marco di Massafra.

    È il 25enne compagno della vittima, al quale è stato notificato un avviso di garanzia per morte come conseguenza di altro reato, un atto dovuto per consentirgli di nominare un consulente di fiducia. Il pm Antonio Natale ha disposto l'autopsia per fare chiarezza sulle cause del decesso. L’ipotesi è che la 23enne sia morta per un'overdose di cocaina e metadone. Accanto al corpo della giovane trovata una siringa. Proprio l’uomo dette l’allarme avvisando i Carabinieri della Compagnia di Massafra. Poi avrebbe raccontato agli inquirenti di aver trascorso del tempo in quel luogo con la donna e anche con una terza persona, sostenendo di essersi addormentato e di aver fatto la triste scoperta solo al suo risveglio.

    Vota questo articolo
    (0 Voti)
    pecorarh.jpg
    natur3.jpg
    ermese2.jpg
    autogammasud.jpg
    franky_2.jpg
    gteck_wall.jpg
    almat.jpg
    mad-srl.png
    cmts_new3.jpg
    buld_sc.jpg
    stoneg.jpg
    © 2014 associazione CronacheTarantine. Tutti i diritti sono riservati