Stampa questa pagina

Carabinieri N.A.S di Taranto: il resoconto del primo quadrimestre 2022

I Carabinieri del N.A.S. di Taranto nel primo quadrimestre del 2022, nell’ambito dei controlli eseguiti nei vari settore della Specialità hanno ottenuto i seguenti risultati, oltre alla sostenuta attività di Polizia Giudiziaria:



· eseguiti in totale 453 controlli dei quali 82 non conformi (il 20%); il 57 % ha interessato il settore sanitario;
· accertate 88 violazioni di carattere amministrativo e segnalate 51 persone alle Autorità Amministrative competenti; contestate sanzioni per un valore totale di 73.720,00 €;
· eseguiti sequestri di strutture, alimenti e capi di bestiame, dispositivi medici, D.P.I. e farmaci per un valore complessivo di 5.611.900 €.

Nell’ambito dei controlli finalizzati al contenimento dell’emergenza pandemia in corso, presso esercizi commerciali, sono stati sequestrati nr. 670 dispositivi medici, poiché sprovvisti di certificazione e disposto la chiusura di nr. 1 centro di esecuzione tamponi antigenici perché interessato da gravi carenze igieniche strutturali ed organizzative nonché sospese nr. 2 attività commerciali per violazione sulle norme anti assembramento per un valore di € 3.000.000,00. Sono state elevate n. 7 violazioni amministrative per il mancato possesso del cd “Green pass”.

Nell’ambito dei controlli finalizzati alla verifica della genuinità dei prodotti e alla repressione delle frodi alimentari, presso aziende di deposito, confezionamento e produzione di alimenti sono stati sequestrati kg. 215 di alimenti vari per un valore di 7.400 €, poiché sprovviste di tracciabilità in quanto non giustificata da documentazione attestante l’acquisto, l’origine e provenienza.

Nell’ambito dei controlli finalizzati al benessere animale da reddito, in collaborazione con il Servizio Veterinario della ASL di Taranto, presso un’azienda operante nella provincia di Taranto è stato disposto il Blocco Ufficiale di 20 capi della specie ovi-caprina in quanto privi di identificazione nonché proceduto al divieto di movimentazione di rimanenti 100 capi.

Nel periodo delle festività di inizio anno e pasquali, sono stati eseguiti controlli presso strutture socio sanitarie ed assistenziali per anziani dislocate nella provincia tarantina nel corso delle quali è stata disposta la chiusura di una casa alloggio per mancanza dell’autorizzazione comunale; mentre per un’altra struttura destinata agli anziani sono state rilevate carenze igienico-sanitarie e strutturali per le quali sono state informate le competenti Autorità Sanitaria ed Amministrativa.

Nel periodo delle festività pasquali, i Carabinieri del NAS hanno anche effettuato controlli nel campo della filiera alimentare dei prodotti tipici, accertando gravi carenze igienico strutturali in 3 imprese alimentari locali, accertate n. 3 violazioni amministrative e per il tramite del Servizio Igiene Alimenti e Nutrizione della Asl tarantina, disposto la chiusura delle stesse attività commerciali per un valore complessivo di 3.000.000 €.

I controlli sono stati finalizzati anche alla repressione del fenomeno “Doping” presso palestre, centri sportivi ed attività commerciali; in una di queste sono state sottoposte a sequestro amministrativo nr. 693 confezioni di integratori alimentari perché prive di etichettatura in lingua italiana.

Vota questo articolo
(0 Voti)