Giovedì, 29 Settembre 2022

    Maltrattamenti in famiglia. Un arresto della Polizia a Taranto In evidenza

    Il personale della Sezione Volanti è intervenuto nella tarda mattinata di ieri 25 maggio, in un appartamento del centro città, in quanto una donna, chiedendo aiuto ai colleghi della Sala Operativa 113, riferiva di essere stata aggredita dal compagno con il quale è già in fase di separazione.


    Sul posto ad attendere l’arrivo dei poliziotti la vittima dell’aggressione che, visibilmente scossa, ha raccontato loro che il compagno - un 36enne tarantino con precedenti specifici per maltrattamenti in famiglia –era ritornato qualche minuto prima e per futili motivi l’aveva malmenata prendendola a calci.
    La donna ha raccontato delle continue violenze subite dal compagno e mai denunciate. Non ultima in ordine di tempo quella di un paio di giorni or sono, quando il suo compagno, accecato da una ingiustificata gelosia, durante la notte l’aveva malmenata per l’ennesima volta.
    La vittima, invitata negli uffici della Questura, ha deciso di sporgere denuncia nei confronti del compagno, raccontando ai poliziotti anni di violenze come poi riscontrato dai numerosi interventi delle Forze dell’ordine emersi dalla consultazione delle Banche date in forza alla Polizia di Stato.
    Raccolti elementi utili a ritenere verosimile il racconto della donna, i poliziotti della Volante lo hanno rintracciato ed accompagnato negli Uffici della Questura.
    Trasmessi gli atti alla locale Procura della Repubblica per la convalida, il 36enne è stato tratto in arresto perché ritenuto presunto responsabile di maltrattamenti in famiglia.
    Dopo le formalità di rito l’uomo è stato accompagnato presso la locale Casa Circondariale.

    Vota questo articolo
    (0 Voti)
    pecorarh.jpg
    natur4.jpg
    ermese2.jpg
    autogammasud.jpg
    franky_2.jpg
    gteck_wall.jpg
    almat.jpg
    mad-srl.png
    cmts_new3.jpg
    buld_sc.jpg
    stoneg.jpg
    © 2014 associazione CronacheTarantine. Tutti i diritti sono riservati