Venerdì, 19 Agosto 2022
    Redazione

    Redazione

    Nel formulario utilizzato quando si assumono decisioni difficili, ma inevitabili, è uso comune usare frasi del tipo “dopo attenta riflessione sono giunto alla sofferta decisione di…”; spesso con qualche eccesso di retorica. Nel mio caso -scrive Umberto Ingrosso- la decisione di lasciare Forza Italia rappresenta per me un momento di reale grande travaglio interiore che nulla ha di retorico.

     

    A giugno 2022 rispetto al giugno 2020 il ferro per cemento armato è aumentato del 115%, il bitume del 91%, il pvc del 158%, il polistirene del 104%, il rame del 79%, il polipropilene del 96%, il polietilene del 117%. Per non parlare delle voci energetiche, con il gasolio a +170%, il gas naturale a +1.204%, l’energia elettrica a + 671%. Sono solo alcune rilevazioni elaborate da ANCE nei giorni scorsi per un grande quotidiano nazionale.

    “Nessun rammarico sulla scelta di Calenda anzi, con il senno di poi, solo il dubbio di averci dedicato troppo tempo e attenzioni. D’altronde, quando si è vittima della propria presunzione, non si può essere un alleato affidabile con il quale costruire una coalizione seria e competente, che è ciò che serve oggi all’Italia e all’Europa”. Lo dichiara il sub-commissario del Pd Taranto, Mattia Giorno.

    Che il Museo Archeologico Nazionale di Taranto abbia sempre creato un rapporto stretto con il territorio che lo ospita è ormai noto.

    Due nuove opere di artisti e artigiani dedicate ai temi della “blue economy”, sono in esposizione permanente presso Ketos Centro Euromediterraneo del Mare e dei Cetacei, sede della Jonian Dolphin Conservation nel Palazzo Amati in Città vecchia a Taranto.

    Ne saranno realizzati più di 160, in tutta la città, ma il primo parcheggio “rosa” fa già bella mostra di sé nei pressi del mercato Fadini.

    Continua incessante l’attività di controllo e monitoraggio sulla vendita di mitili ed in particolare di cozze nere nelle pescherie della città di Taranto da parte dei colleghi del Commissariato Borgo, con l’ausilio del personale della Guardia Costiera di Taranto e del Dipartimento di Prevenzione ASL di Taranto.

    Nel corso del fine settimana appena trascorso, la Compagnia Carabinieri di Castellaneta, nell’ambito del più ampio quadro delle attività disposte dal Comando Provinciale di Taranto al fine di garantire un’estate ‘sicura’, ha attuato un servizio di controllo straordinario del territorio avvalendosi di tutte le proprie articolazioni operative dipendenti.

    “A distanza di 10 anni dalla prima ordinanza di divieto di allevamento mitili, non sono stati avviati interventi di bonifica del Mar Piccolo. Le procedure per l’affidamento della progettazione e della realizzazione degli interventi di risanamento ambientale e riqualificazione sono state interrotte".

    Presentata nel foyer del cinema e teatro tarantino la stagione teatrale 2022/23

    pecorarh.jpg
    natur4.jpg
    ermese2.jpg
    autogammasud.jpg
    franky_2.jpg
    gteck_wall.jpg
    almat.jpg
    mad-srl.png
    cmts_new3.jpg
    buld_sc.jpg
    stoneg.jpg
    © 2014 associazione CronacheTarantine. Tutti i diritti sono riservati