Venerdì, 19 Agosto 2022

    Inaugurata la Fiera del Mare a Taranto

    In quella calda mattinata del 24 agosto, nel 1946, il Capo dello Stato Enrico De Nicola fu l'ospite d'onore della prima edizione della Fiera del Mare di Taranto. L'evento, che fu ampiamente sostenuto d’allora provvisorio Governo De Gasperi I, rientrava nel piano di rigenerazione urbanistica marittima della città. E a distanza di settantacinque anni, la Fiera del Mare ritorna nella storica location della Villa Peripato, inaugurata venerdì pomeriggio e visitabile fino a domenica sera.

    La kermesse si snoda fra appuntamenti letterari, talk, mostre, incontri d’autore e momenti di degustazioni, targate Due Mari Wine Fest, alla riscoperta della cultura marittima tarantina. «Siamo contenti dell’entusiasmo – commenta Fabiano Marti, assessore alla cultura- e della partecipazione con le quali i cittadini hanno accolto l’evento. Ci aspetta un fine settimana ricco di eventi di notevole importanza». L’ingresso è gratuito, con obbligo di presentazione del Green Pass. I ticket delle degustazioni saranno devoluti al progetto oncologico pediatrico della professoressa Antonella Viola.

    Taranto Città del Mare, fra passato, presente e futuro
    Jonian Dolphin Conservation, Museo della Civilità Piscatoria, Eco Museo Palude la Vela, Urban Transition Center Taranto, Marina Militare, sono solo alcuni dei nomi tra privati e istituzioni che partecipano alla rassegna. «Il MarTa – asserisce Eva Dell’Innocenti, direttrice del Museo Archeologico – è, da sempre, vicino ai cittadini. Con l’occasione, il nostro stand presenta il volume “Storia delle acque di Taranto” e la mappa della comunità tracciata nel progetto Fish and Chips. L’augurio è che la Fiera del Mare possa crescere e cogliere al meglio la sfida della Blue Economy, opportunità in cui crediamo molto». Gli scatti del Circolo fotografico Il Castello raccontano una Taranto marittima a tutto tondo, fotografata sia in chiave tradizionale che moderna, in vari periodi dell’anno. Molto suggestiva la foto della città innevata, durante il periodo natalizio. Passando per lo stand dell’Arsenale Militare è possibile ammirare una fedele riproduzione di un simulacro di siluro a lenta corsa. Un’ arma potente capace di distruggere la nave nemica, non lanciandola, ma portata a destinazione sul bersaglio. L’Incontro d’autore che ha inaugurato la kermesse è stato con la dott.ssa Tiziana Grassi, autrice del libro “Taranto all’appuntamento con il futuro. In colloquio con la città sui tracciati del Mare”. «Il volume è un lavoro corale - dichiara Grassi – che ha coinvolto l’intera comunità, che di mare si è sempre occupata e ci crede davvero». Un racconto della città in continua evoluzione, che rinasce dal mare. «Tutti guardiamo – conclude Grassi – nella stessa direzione con ottimismo e determinazione. Finalmente, la tanto attesa rinascita tarantina è arrivata e dopo tanta sofferenza, ce lo meritiamo».

     

     

    Vota questo articolo
    (1 Vota)
    pecorarh.jpg
    natur4.jpg
    ermese2.jpg
    autogammasud.jpg
    franky_2.jpg
    gteck_wall.jpg
    almat.jpg
    mad-srl.png
    cmts_new3.jpg
    buld_sc.jpg
    stoneg.jpg
    © 2014 associazione CronacheTarantine. Tutti i diritti sono riservati