Stampa questa pagina

Concluso Taranto Horror Film Festival, si lavora alla quinta edizione* In evidenza

By Maria D'Urso Novembre 01, 2021

L'ultima settimana di ottobre tarantina si è conclusa all'insegna del brivido e della paura! Ieri sera, domenica 31 ottobre, è terminato il Taranto Horror Film Festival, i cui eventi si sono svolti al Cinema Ariston e nell'hub Spazioporto.

Diverse le proiezioni di qualità. Giovedi, durante la giornata inaugurale, si è svolto un incontro dedicato a Jeff Lieberman e il film Sindrome del terrore (Usa, 1978, 96', in versione originale sottotitolata). Poi alle 20:30 è stato proiettato il film Dorothy non deve morire, di Andrea Simonetti (Italia, 2021, 22') e a seguire si è svolto l'interessante incontro con gli autori. Venerdì 29, per la la sezione F For Frankenstein sono stati proiettati tre film film di Larry Fessenden e poi, la serata si è conclusa con la proiezione della pellicola Buio Omega, del noto regista Joe D'Amato. Sabato 30, per la sezione Transhorror è avvenuto l'incontro con l'Associazione Arcigay Taranto e con l'occasione è stato proiettato Scream, Queen! My Nightmare on Elm Street, di Roman Chimienti e Tyler Jensen. Ancora eventi e proiezioni durante la giornata conclusiva di Halloween. Sono stati proiettati, per la sezione Nuove Tendenze: Raw - Una cruda verità, di Julia Ducournau (Francia 2016, 99') nella versione originale sottotitolata e Bloodthirsty - Sete di sangue, di Amelia Moses. La rassegna si è chiusa con il Titty Twister Halloween Party, a Spazioporto, dell'associazione Afo6.


Le sezioni
Il Taranto Horror Film Festival ha proiettato film rientranti in cinque tematiche.
- F for Frankenstein: alle origini al presente, attraversando formati e generi, un viaggio fra le varie trasposizioni del Moderno Prometeo nato dalle pagine del romanzo di Mary Shelley e diventato un fenomeno globale attraverso il cinema;
- Transhorror: la quarta edizione di Monsters ha proseguito il percorso sugli Altri Sguardi, iniziato nel 2020 con il focus al femminile de Le Signore del Male. Questa sezione ha voluto esplorare i modi con cui l'horror racconta le trasformazioni in atto in una società che vuole essere sempre meno raccontata con i moduli del passato e sempre più inclusiva;
- Nuove Tendenze: è lo spazio dedicato alle anteprime e ai film di più recente produzione da riscoprire o riportare sul grande schermo. La selezione spazia dall'Uruguay di Red Screening Proiezione mortale, di Maximiliano Contenti, che è stato presentato in anteprima assoluta per il nostro Paese, nell'ancora inedita edizione italiana curata da Koch Media, che lo distribuirà nei prossimi mesi;
- Notte Joe D'Amato: dopo l'apprezzatissima Notte Fulci della seconda edizione, è stato riproposto il docufilm per omaggiare un grande maestro del cinema Joe D'Amato. La sua vita è stata riassunta nel documentario Inferno rosso: Joe D'amato sulla via dell'eccesso, presentato all'ultima Mostra del Cinema di Venezia di recente premiato a Sitges, il prestigioso festival internazionale del cinema fantastico della Catalogna;
- Eventi: accanto ai filoni principali, nel corso delle quattro serate di Monsters ci sono state delle proiezioni speciali, in collaborazione con realtà partner o in occasione di particolari ricorrenze. Il primo giorno c'è stato il focus su Jeff Lieberman, talento irriverente dell'horror americano. Infine la chiusura, è stata riservata a un moderno classico che quest'anno celebra il suo 25° anniversario: Dal tramonto all'alba, frutto della sinergia fra il geniale regista texano Robert Rodriguez e lo sceneggiatore/attore/autore Quentin Tarantino.

Vota questo articolo
(0 Voti)