Stampa questa pagina

Ultimo appuntamento di MarTa in musica In evidenza

Sarà il talento di due virtuosi del jazz ad essere protagonista dell’ultimo appuntamento prima della pausa estiva della rassegna “MArTA in MUSICA”, realizzata dal Museo Archeologico Nazionale di Taranto e dall’Orchestra ICO Magna Grecia.


Domenica 22 maggio alle ore 12.00 la matinée tra musica e archeologia esplorerà il “Jazz e dintorni” proposto dal batterista Francesco Lomagistro e dal sassofonista Roberto Ottaviano.
Entrambi allievi del Conservatorio Piccinni di Bari, approdano al jazz dopo aver condiviso palchi di prestigio con artisti di fama nazionale e internazionale.
Al MArTA proporranno un saggio di questa musica contemporanea, figlia, come i reperti esposti al Museo, della capacità di contaminazione tra culture differenti.
L’opera del Museo testimonial della mattinata sarà la tibia in osso, uno strumento musicale rinvenuto in località Santa Lucia a Taranto, ritrovato nel corso di uno scavo nell’agosto del 1885.
“Parliamo di uno strumento a fiato realizzato con diversi elementi cilindrici avvitati tra loro, simile al più famoso aulòs dell'antica Grecia, - spiega la direttrice del MArTA, Eva Degl’Innocenti – realizzato in canna, bronzo o argento o come nel nostro caso con l’osso probabilmente di un ovino. Possiamo datare lo strumento al II-I sec. a.C.”.
Dopo la pausa estiva “MArTA in MUSICA” tornerà domenica 25 settembre con “Il pianoforte da camera” e l’esibizione del virtuoso Liubov Gromoglasova (pianoforte) e l’Ensemble della Magna Grecia.

Il biglietto per assistere a “Jazz e dintorni” di domenica 22 maggio alle ore 11.45 nell’ambito di “MArTA in MUSICA. Le matinée domenicali” potrà essere acquistato nella sede dell’Orchestra della Magna Grecia (a Taranto, in Via Ciro Giovinazzi n° 28) e su www.eventbrite.it
Ingresso consentito dalle ore 11.15
Inizio ore 11.45
Il costo del biglietto è di euro 8,00.

Vota questo articolo
(0 Voti)