Lunedì, 15 Agosto 2022

    Guardia Costiera: nave “De Grazia” in attività nelle acque del golfo di Taranto In evidenza

    Il porto di Taranto e le acque del Golfo faranno da scenario alle attività operative della, nave auto raddrizzante e inaffondabile più lunga mai costruita in Italia.


    È arrivata questa mattina, per una sosta operativa di qualche giorno, la CP 420, Nave “De Grazia” della Guardia Costiera, varata nel dicembre del 2020 e intitolata al Comandante Natale De Grazia, Ufficiale della Guardia Costiera medaglia d’oro al merito di Marina e vittima del dovere.
    L’unità è la prima motovedetta di una nuova classe di unità navali, chiamata “Angeli del Mare”, dedicata a chi ha perso la vita in servizio con generosità e sacrificio. Navi, pensate e progettate per la ricerca e il salvataggio in mare, una missione, che la nuova unità può svolgere anche in condizioni metereologiche e marine particolarmente critiche. Eccellenza della cantieristica italiana, si distingue per essere una delle navi del comparto SAR (Search and Rescue) più grandi al mondo. La CP 420 rappresenta il meglio della tecnologia navale di oggi, con propulsione e strumenti di comunicazione all'avanguardia; un’imbarcazione di 33 metri con un sistema avanzato di comando e controllo che assicura maggiore autonomia, maggiori capacità ricettive e una migliore logistica per l’equipaggio, per il ricovero di naufraghi a bordo e, dunque, non solo in coperta, durante le operazioni di soccorso che coinvolgono grandi numeri di persone. Durante la permanenza nella “città dei due mari”, nave De Grazia opererà con il personale della Capitaneria di porto di Taranto nell’ambito di una più complessa attività di monitoraggio e controllo del territorio.

    Vota questo articolo
    (0 Voti)
    pecorarh.jpg
    natur4.jpg
    ermese2.jpg
    autogammasud.jpg
    franky_2.jpg
    gteck_wall.jpg
    almat.jpg
    mad-srl.png
    cmts_new3.jpg
    buld_sc.jpg
    stoneg.jpg
    © 2014 associazione CronacheTarantine. Tutti i diritti sono riservati