Domenica, 07 Agosto 2022

    Ospedale San Cataldo, Perrini: “Avevo previsto da subito i tempi lunghi, ma nessuno voleva credermi”

    “Nell’estate del 2014, con l’allora presidente Vendola, presentarono il nuovo ospedale di Taranto ‘San Cataldo’ e affermarono che sarebbe stato operativo entro 7 anni, vale a dire nel 2021; io non ero consigliere regionale, ma imprenditore edile.

    Ascoltai attentamente le parole di Pentassuglia e Vendola -scrive il consigliere regionale di Fratelli D’Italia, Renato Perrini- e fra me e me pensai: non sarà mai pronto fra 7 anni. E non perché remassi contro, ma perché da operatore del settore so cosa comporta la costruzione di una struttura così grande, conoscendo poi i tempi biblici della Pubblica Amministrazione. Ma avevo visto giusto: il cantiere sarebbe stato utile in molte campagne elettorali. Se non sbaglio è stato già inaugurato tre volte.
    Poi, da quando sono diventato consigliere regionale, primavera 2015, a oggi, ho sempre sostenuto che prima del 2025 i tarantini non avrebbero mai avuto il nuovo ospedale. Chiaramente i colleghi tarantini di maggioranza mi aggredivano verbalmente sostenendo che io dicevo il falso. Oggi a quei colleghi e ai tarantini dico: speriamo che fra tre anni sia pronto e lo dico dopo aver sentito oggi l’assessore Palese sostenere che i 105 milioni per completarlo di fatto non ci sono ancora. Si spera, si auspica: ora gli occhi sono puntati sul fondo europeo Just Transition Fund, nel frattempo sono certo che in vista delle elezioni Politiche ci sarà una quarta inaugurazione”.

    Vota questo articolo
    (0 Voti)
    pecorarh.jpg
    natur4.jpg
    ermese2.jpg
    autogammasud.jpg
    franky_2.jpg
    gteck_wall.jpg
    almat.jpg
    mad-srl.png
    cmts_new3.jpg
    buld_sc.jpg
    stoneg.jpg
    © 2014 associazione CronacheTarantine. Tutti i diritti sono riservati