Martedì, 05 Luglio 2022

    Chi ha visto... lo studio Sentieri? Pubblicazione rinviata a luglio In evidenza

    I risultati del quinto rapporto Sentieri si sarebbero dovuti conoscere già da qualche giorno. E invece no. Cambio di programma. Per sapere se il rischio di mortalità, per ciascuna delle patologie già riscontrate nel tarantino, è aumentato o diminuito dovremo attendere il 4 di luglio.

    Basta andare sul sito ufficiale dell'Istituto Superiore di Sanità per fare l'amara scoperta. "Il workshop è stato posticipato dal 21 maggio", si legge senza che vengano addotte le motivazioni di tale dilazione nel tempo. "Non vorrei che il rinvio fosse l’ennesima manovra elettorale del governo per posticipare a dopo le elezioni europee la diffusione di dati poco rassicuranti sul rischio di contrarre malattie gravi e di mortalità per chi vive nei siti interessanti dallo studio, Taranto compresa", commenta la deputata LeU Rossella Muroni .

    "Peccato - prosegue la parlamentare - che rinviare e nascondere la polvere sotto il tappeto non risolva i problemi dei cittadini. Anzi.L’ambiente è questione centrale, influenza molti aspetti della vita dei cittadini e la politica deve dargli la priorità che merita. In particolare abbiamo il dovere di tenere insieme i diritti al lavoro, alla salute e alla qualità ambientale, anche per questo serve promuovere uno sviluppo sostenibile, inclusivo e capace di futuro".

    Vota questo articolo
    (0 Voti)
    pecorarh.jpg
    natur3.jpg
    ermese2.jpg
    autogammasud.jpg
    franky_2.jpg
    gteck_wall.jpg
    almat.jpg
    mad-srl.png
    cmts_new3.jpg
    buld_sc.jpg
    stoneg.jpg
    © 2014 associazione CronacheTarantine. Tutti i diritti sono riservati