Giovedì, 29 Settembre 2022

    Il Gruppo Terra Jonica ha salvato il Consiglio Provinciale da un flop

    Abbiamo preso atto dell’assenza di due consiglieri di maggioranza e di un terzo che ha abbandonato il consiglio, nonostante tra i punti all’ordine del giorno ci fosse uno degli atti più importanti per l’assise tarantina: l’approvazione del bilancio di previsione.


    Un atto, dunque, di responsabilità politica, sicuramente non meritato per la gestione ereditata dalla compagine politica di Gugliotti -fanno sapere attraverso una nota Aurelio Marangella, Anna Filippetti, Franco Andrioli,
    Gregorio Pecoraro, Paolo Lepore e Vito Parisi-.
    Ci è stato chiesto un nuovo corso e questo non può prescindere dalla revisione totale di tutte le deleghe e nomine che sono state fatte: a partire dal direttore generale, sino ad arrivare a quelle più recenti nel consorzio trasporto pubblico. Taranto e la sua provincia non possono essere vittime di un sistema di potere, ma devono essere invece protagoniste attraverso una maturità politica che sino ad oggi non c’è stata. Nonostante siamo stati definiti irresponsabili per non aver partecipato al precedente Consiglio, oggi (27 giugno) abbiamo dimostrato che l'appellativo usato nella nota stampa è stato più che avventato ed inappropriato. I fatti parlano chiaro e se oggi si è svolto il Consiglio Provinciale con il bilancio all'ordine del giorno, è proprio per l'alto senso di responsabilità verso la provincia di Taranto che il gruppo di terra jonica ha dimostrato.

    Vota questo articolo
    (0 Voti)
    pecorarh.jpg
    natur4.jpg
    ermese2.jpg
    autogammasud.jpg
    franky_2.jpg
    gteck_wall.jpg
    almat.jpg
    mad-srl.png
    cmts_new3.jpg
    buld_sc.jpg
    stoneg.jpg
    © 2014 associazione CronacheTarantine. Tutti i diritti sono riservati