Stampa questa pagina

Grande successo a Taranto per il campionato italiano di Acquathlon In evidenza

Foto F. Manfuso Foto F. Manfuso

Sono Nicoletta Santolocito e Nicolò Ragazzo i nuovi campioni italiani di Aquathlon. Il titolo lo hanno conquistato domenica 3 luglio a Taranto, nella giornata clou di quello che è stato un fine settimana trasformatosi in un'autentica festa per questa disciplina, per il Triathlon e per l'intero sport nazionale. Una festa iniziata sabato, con la manifestazione giovanile (Minicuccioli, Cuccioli, Esordienti, Ragazzi e Youth A) che ha visto confluire nella città pugliese giovani e giovanissimi atleti provenienti da diverse regioni italiane per una giornata tutta dedicata a loro e che oggi ha vissuto il momento più importante, sotto il profilo agonistico, con l'assegnazione dei titoli tricolori.


Partenza ed arrivo erano stati fissati all'ingresso del Castello Aragonese e fin dal "via" è stata subito battaglia, sia tra le donne che tra gli uomini, lungo i 2,5 chilometri di corsa, il chilometro di nuoto e gli altri due 2,5 chilometri di corsa. 
Due gare vere, rese ancora più impegnative dal gran caldo e da una forte corrente lungo il canale che collega il Mar Piccolo con Mar Grande, che ha messo a dura prova i circa 300 partecipanti ed hanno entusiasmato il pubblico assiepato sulle balconate del lungomare e sul ponte girevole, che è un'altra delle perle della città pugliese.
Tra le donne, alle spalle della neo campionessa tricolore Nicoletta Santolocito, si sono piazzate Rachele Lavagno e Claudia Carmela Paladini; mentre tra gli uomini, sui due gradini disponibili, dopo quello più alto occupato da Nicolò Ragazzo, sono saliti Luca Bruni e Samuele Angelini.
Il presidente della Federazione Italiana Triathlon Riccardo Giubilei, non nasconde la soddisfazione per il successo della manifestazione: "Abbiamo assistito ad una gara impegnativa e selettiva, disputata in una location unica, all'ombra dei bastioni del Castello Aragonese e nel centro di una città ricca di grandi tradizioni e pregna di cultura. Voglio ringraziare gli organizzatori locali; la Marina Militare, nella persona dell'Ammiraglio di squadra Salvatore Vitiello; l'amministrazione comunale di Taranto, a cominciare dal sindaco Rinaldo Melucci e dall'assesore allo sport Giovanni Azzaro, la Regione Puglia e tutti coloro che hanno contribuito; perché il lavoro di squadra paga, anche nell'organizzazione degli eventi; a far sì che questa giornata possa restare negli occhi e nel cuore di tutti coloro che hanno partecipato. L'Aquathlon ed il Triathlon si sono innamorati di Taranto e noi siamo certi che si tratta di un amopre ricambiato". Soddisfatto per il buon esito della competizione il presidente dell’Asd Triathlon Taranto. “Il successo di partecipazione e l’apprezzamento degli atleti per l’organizzazione - dice Giannese - ci ripagano degli sforzi e dell’impegno profusi in questi mesi per preparare al meglio il Campionato nazionale. Ringrazio i miei amici e collaboratori, il Comune di Taranto, la Regione Puglia, la Marina Militare per il supporto fornito”.

Vota questo articolo
(0 Voti)