Domenica, 07 Agosto 2022

    Di Costanzo si presenta: “Vengo con entusiasmo e ambizione. Ripartiremo dal 4-2-3-1. Servono i tasselli giusti”

    “Sono felice di intraprendere questa avventura col Taranto -ha detto Di Costanzo in conferenza stampa-. Vengo con umiltà, entusiasmo e ambizione, consapevole di avere davanti una grande opportunità dopo alcuni anni di serie D.

    L’obiettivo è migliorare il piazzamento della passata stagione provando a centrare i playoff. Siamo in fase di allestimento, con la società stiamo operando per individuare i profili di cui abbiamo bisogno. Ora dobbiamo trasformare le idee in fatti concreti in un mercato sempre difficile. Per l’inizio del ritiro, fissato il 20 luglio, spero di avere a disposizione almeno l’80% della rosa, perché mi piace lavorare sul gruppo. Alcuni calciatori in organico già ci sono -ha aggiunto il tecnico- ma non so se tutti potranno essere funzionali al progetto, altri vanno inseriti. Giocheremo col portiere over. La squadra sarà abbastanza giovane ma competitiva”. E poi sul modulo. “Ripartiremo dal 4-2-3-1, il modulo con il quale il Taranto ha chiuso la passata stagione, ma è chiaro che molto dipenderà dai giocatori che arriveranno. Non sono mai stato un integralista. A Brindisi, ad esempio, ho adottato in corsa la difesa a tre. Il nuovo Taranto dovrà correre molto gestendo bene le due fasi. Oggi il calcio è molto più veloce del passato e servono calciatori appropriati. Gli esterni offensivi saranno determinanti nel mio Taranto”. E sul campionato si è espresso così. “Eccezion fatta per tre, quattro squadre tra cui Crotone, Catanzaro e Avellino, per il resto prevedo molto equilibrio perché un po’ tutti gli altri club adotteranno la politica dei giovani”. Poi un messaggio alla piazza. “Spero si crei il giusto entusiasmo. Ci sono tanti scettici e denigratori come in tutte le piazze, ma faremo di tutto per avvicinare la gente alla squadra”.
    Lo staff di mister Di Costanzo sarà formato dal tecnico in seconda Francesco Di Nardo, dal preparatore atletico Filippo Argano, dal preparatore dei portieri Vincenzo Marinacci e dal match analist Mario Spadaro.

     

     

    Vota questo articolo
    (0 Voti)
    pecorarh.jpg
    natur4.jpg
    ermese2.jpg
    autogammasud.jpg
    franky_2.jpg
    gteck_wall.jpg
    almat.jpg
    mad-srl.png
    cmts_new3.jpg
    buld_sc.jpg
    stoneg.jpg
    © 2014 associazione CronacheTarantine. Tutti i diritti sono riservati